Elezioni, Santoli: “Schiaffo del Paese e degli imprenditori all’establishment”

Elezioni, Santoli: “Schiaffo del Paese e degli imprenditori all’establishment”

6 marzo 2018

“Ora si comprenderà meglio il senso di quanto dicevamo da settimane, ossia che il malcontento di imprese e forze produttive si sarebbe sentito nelle urne”.

All’indomani delle elezioni, interviene Gerardo Santoli, presidente Confimprenditori di Avellino, per analizzare il voto.

“Lo schiaffo che il paese reale ha assestato all’establishment è la reazione a una narrazione falsa della realtà. Falsa la ripresa dovuta alle presunte buone riforme del governo Renzi, un misero 1,5% accanto a cifre sulla disoccupazione a due cifre – sottolinea Santoli-. Falsa la crescita della fiducia di imprese e consumatori, falsa l’immagine dell’Italia che ripartiva, dell’occupazione che cresceva. Falsa anche la rottamazione della vecchia politica che anzi addirittura ha avuto ancora un volta l’arroganza di candidare parenti e affini”.