Elezioni Rsu, Usb ottiene cinque rsu nell’azienda Asl Avellino

Elezioni Rsu, Usb ottiene cinque rsu nell’azienda Asl Avellino

27 aprile 2018

La federazione provinciale di Avellino dell’Usb, l’Unione Sindacale di Base, ottiene una grande affermazione alle elezioni per il rinnovo delle Rsu in Sanità. Un risultato che, in particolare all’Asl Avellino, conferma l’entusiasmo dei lavoratori nei confronti di un’organizzazione sindacale libera e trasparente, che da cinque anni lavora costantemente sempre al fianco dei lavoratori e con i lavoratori, in un clima di continuo confronto e di legittimazione. Gli stessi lavoratori hanno poi ripagato il sindacato con una grande fiducia espressa attraverso il voto.

All’Asl Avellino, l’Usb ha ottenuto uno straordinario successo raccogliendo 253 voti di lista ed eleggendo ben cinque delegati nella nuova assemblea aziendale.

Il candidato più votato di tutta la consultazione elettorale e di tutte le liste in campo è stato Sergio Di Lauro, rappresentante legale provinciale dello stesso sindacato, che ha ottenuto 131 preferenze, e gli altri delegati eletti sono stati: Lidia Rinaldi con 55 preferenze, Francesco Romeo con 48 preferenze; Antonio D’Agostino con 30 preferenze; Gabriella Della Pia con 29 preferenze.

Particolarmente soddisfatto proprio il rappresentante legale provinciale dell’Usb, Sergio Di Lauro, che ha dichiarato: “Questo risultato deriva dall’impegno di un gruppo che è stato attivo su tutto il territorio appartenente alla Asl Avellino. Un impegno che ci ha visti continuamente attenti a confrontarci con i lavoratori valutando sia le istanze individuali che collettive e attivando le giuste procedure che hanno dato i loro frutti, senza tralasciare quelli che sono i fabbisogni dei cittadini. Proprio per i risultati raggiunti intendiamo ringraziare tutti gli elettori, iscritti e non, che ci hanno sostenuti con il loro voto, che sicuramente sarà uno stimolo aggiuntivo per continuare con la nostra azione sindacale.

Ho ricevuto, personalmente, congratulazioni da tutta la Campania e dai componenti del Coordinamento nazionale Usb Sanità. Ma queste congratulazioni ricevute non derivano dal solo impegno dei candidati più esperti, bensì da tutti i componenti della lista Usb Pubblico Impiego, costruita in maniera ponderata. Personalmente ho intenzione, in questo triennio che ci attende, di iniziare ad investire sui più giovani, attraverso un programma formativo, che sarà condiviso con i vertici nazionali e regionali dell’organizzazione.

Infine, voglio ringraziare i mezzi di informazione che ci hanno accompagnati sempre fin dal mio ingresso in questo gruppo, evidenziando oculatamente l’impegno in tutte le problematiche che affliggono la sanità irpina. Anche all’Azienda Moscati, grazie all’impegno di pochi giovani lavoratori, si è raggiunto un risultato più che accettabile, se si considera che alcune sigle storiche hanno ottenuto ben poco rispetto al numero di iscritti e alla loro esistenza all’interno delle aziende irpine”.