Eletto il direttivo del Movimento politico Laboratorio Montoro

9 novembre 2013

È stato eletto il direttivo del Movimento politico culturale “Laboratorio Montoro”, nominato nel corso dell’Assemblea Elettiva dello scorso 8 Novembre 2013 presso il Centro Sociale Sindacale “Salvatore Carratù” di Montoro Inferiore. Presidente del Movimento è stato eletto con votazione unanime da tutta l’assemblea Gianni Gaeta, suo vice Giuseppe Russo, segretario Michele Costabile e tesoriere Adelaide Caliano. Addetti ai rapporti con la stampa e la comunicazione in genere sono stati nominati i giornalisti Alessio Martella e Pietro Montone. Nel Consiglio Direttivo sono inoltre stati eletti Francesco Marone, Carmine Tammaro, Niccolò Parente e Carlo Giordano.
La riunione è stata aperta da Niccolò Parente, che ha ripercorso brevemente le tappe e le motivazioni che hanno portato alla costituzione dell’associazione politico-culturale e i ruoli delle varie cariche elette.

Dopo gli interventi di numerosi iscritti, il neo-eletto presidente Gianni Gaeta, dopo aver ringraziato l’assemblea per la fiducia accordata, ha sottolineato come il Movimento sia un laboratorio di idee e impegno per il bene di Montoro.

“Lo scopo del movimento, ha dichiarato il neo presidente, è di ritrovare momenti stabili e concreti di partecipazione democratica, per favorire il coinvolgimento dei cittadini nella vita politica, economica e sociale della comunità e ridefinire le priorità legate ai bisogni complessivi di tutti i montoresi. Il futuro di questa terra Montoro – continua Gaeta, deve passare attraverso un nuovo patto sociale tra istituzioni, associazioni e cittadini. Occorre creare le condizioni per un rinnovamento della politica e dell’azione amministrativa. Crediamo che sia indispensabile aprire la politica attraverso un confronto costante sui bisogni di tutti i cittadini, delle frazioni e di tutti coloro che vivono e lavorano a Montoro. Siamo convinti, conclude il presidente, che donne e uomini nuovi, semplici cittadini, debbano sentire la responsabilità di fornire il proprio contributo a che davvero e senza ipocrisie si riaffermi la politica come modo per servire la comunità.
Il consiglio direttivo, prima di chiudere la seduta ha proposto il dottor Salvatore Fortunato alla carica di Presidente onorario, nomina questa che verrà discussa e ratificata nella prossima assemblea del Movimento.