Edilizia sanitaria, Maraia (M5S): “Radioterapia ad Ariano esclusa dal piano. Scippo di De Luca, Morgante e Gambacorta”

Edilizia sanitaria, Maraia (M5S): “Radioterapia ad Ariano esclusa dal piano. Scippo di De Luca, Morgante e Gambacorta”

16 gennaio 2019

“Voglio far conoscere ai cittadini quello che ho scoperto sulla mancata realizzazione della Radioterapia presso l’ospedale di Ariano Irpino. Mi riferisco al doppio scippo che la collettività ha subito ad opera prima della Morgante e successivamente di De Luca, condito dal silenzio e dall’amicizia del sindaco Gambacorta”. Così il deputato irpino pentastellato, Generoso Maraia, in una nota stampa.

Il deputato prosegue: “Io, a differenza del sindaco di Ariano, ho deciso di essere amico dei cittadini irpini e sanniti e non di certo di De Luca, una scelta che ha premiato il mio impegno e il nuovo modo di far politica del M5S. È vergognoso che ad Ariano Irpino si organizzino passerelle politiche per De Luca dopo il recentissimo scippo della Radioterapia messo in atto dalla Regione”.

“Per l’esattezza si tratta di due scippi: il primo è stato realizzato nel 2016 dalla Morgante che ha deciso di spendere i circa 4 milioni di euro destinati alla Radioterapia di Ariano non più per l’ospedale del Tricolle ma per altri ospedali in provincia di Avellino. Un’operazione di una scorrettezza unica, perché la Morgante da un lato dichiarava pubblicamente di lavorare per la realizzazione della Radioterapia, dall’altro, invece, utilizzava i fondi destinati a tale struttura e già disponibili per realizzare interventi diversi. Questo è il primo vero e proprio furto di questa storia. Il secondo furto è stato compiuto da De Luca solo pochi giorni fa. De Luca, infatti, ha bocciato la Radioterapia ad Ariano Irpino, escludendo l’Ospedale dal suo recente piano di edilizia sanitaria regionale. Questo è un secondo insopportabile scippo ai danni di Ariano e della Valle Ufita”.

“Nessuna forza politica – incalza Maraia – ha avuto il coraggio di denunciare lo scippo della Morgante, né tantomeno che De Luca, con il recente piano di edilizia sanitaria, ha bocciato il finanziamento della Radioterapia da realizzare presso l’ospedale di Ariano Irpino, compiendo un secondo scippo. Solo il Movimento 5 stelle ha denunciato questa squallida verità. De Luca, invece di fare passerelle in combutta con il sindaco, dica chiaramente ai cittadini arianesi e della Valle Ufita se intende finanziare la radioterapia dell’ospedale di Ariano Irpino oppure se intende continuare a prendere in giro i cittadini ed a salvaguardare le cliniche private”.

“Quello che il Movimento 5 stelle ha scoperto dopo aver esaminato le carte è che la Radioterapia ad Ariano Irpino poteva essere realizzata già nel 2016, o comunque durante questo 2019 appena cominciato. Mi rivolgo pertanto al sindaco Gambacorta in virtù del suo ottimo rapporto con De Luca. Entrambi si sono attribuiti un merito che non è il loro, quello di aver potenziato l’Ospedale di Ariano. Entrambi conoscono anche l’altra verità, quella relativa alla radioterapia. Una verità che però non sbandierano e che, anzi, nascondono abilmente, impegnati come sono a distrarre l’opinione pubblica in modo sistematico”.

Il deputato pentastellato aggiunge: “Chiedo pubblicamente a lor signori di spiegare ai cittadini perché la radioterapia è stata esclusa per la seconda volta dal piano di edilizia sanitaria regionale, così come chiedo di spiegare in che modo intendono finanziare la realizzazione della radioterapia presso l’ospedale di Ariano Irpino”.

“Tutti ricordano  – continua la nota – i nostri amministratori che riunivano Consigli comunali e provinciali per ottenere la Radioterapia in una vicina Clinica privata. Sull’ospedale di Ariano Irpino, invece, il silenzio tombale. Tutti proni ai piani di De Luca e della Morgante sostenuta da Gambacorta, in prima fila durante l’inaugurazione della Radioterapia collocata nella clinica privata dell’ex sindaco di Ariano. Il silenzio del sindaco è un silenzio complice. Gambacorta e De Luca farebbero bene a ritirarsi a vita privata prima di causare altri danni e prima che ci pensino direttamente i cittadini a mandarli a casa alle prossime elezioni”.

“Noi del Movimento 5 Stelle, oltre alla denuncia, lanciamo anche una proposta forte, a vantaggio di tutto il territorio: chiedere a De Luca di realizzare la radioterapia presso l’ospedale di Ariano Irpino mediante l’utilizzo dei fondi di cui al DM 6/12/2017, Decreto del Ministero della Salute che ha assegnato alla Regione Campania bel 26 milioni di euro per realizzare impianti di radioterapia di ultima generazione. De Luca ci dica se intende finanziare la struttura con questi fondi o se intende scippare per la terza volta l’ospedale di Ariano, nel complice silenzio del sindaco Gambacorta, così come già successo per ben due volte fino ad ora” chiude la nota il deputato Generoso Maraia.