Eccellenza – Solofra, match ‘infuocato’: il racconto dei dirigenti

14 marzo 2010

Solofra – I dirigenti del sodalizio conciario raccontano il pomeriggio passato ad Eboli: “L’accoglienza non è stata delle migliori – fanno sapere – ma non per colpa di un clima ostile dovuto alla ‘focosità’ del pubblico locale, bensì a causa dell’atteggiamento avverso messo in atto sin dal nostro ingresso in campo da dirigenti o presunti tali dell’Ebolitana. Inoltre, all’interno degli spazi riservati ai tesserati delle due formazioni erano presenti, dall’inizio alla fine del match, persone riconducibili alla compagine locale non presenti in nessuna distinta e tutto sotto il ‘naso’ dei vari commissari di gara. A partita in corso, la panchina del Solofra è stata più volte fatta oggetto di atti intimidatori che sono sfociati in aggressioni fisiche al termine del match. Sono stati due i calciatori del Solofra che hanno dovuto far ricorso alle cure mediche del più vicino pronto soccorso. A quanto ci risulta, episodi del genere non sono nuovi a Eboli. Che la Lega, o chi per essa, faccia chiarezza una buona volta”.