Eccellenza, Rino Criscitiello lascia lo scranno della Virtus Avellino

Eccellenza, Rino Criscitiello lascia lo scranno della Virtus Avellino

26 agosto 2018

Rino Criscitiello non è più l’allenatore della Virtus Avellino. Il sodalizio con il club irpino guidato dai patron Stefano Salvati, Fabio Petrozziello e Damiano Genovese si interrompe dopo tre anni.

L’ufficialità arriva all’indomani della gara di andata della Coppa Italia di Eccellenza a Santa Maria di Castellabate, acciuffata sul finale e rimessa sui giusti binari dai ragazzi della Virtus Avellino grazie alla rete di Luca Modano, attaccante classe 2001, a pochi minuti dal termine della gara.

La decisione, tuttavia, era stata presa nella tarda mattina di ieri quando i vertici societari avevano affidato temporaneamente la panchina in terra cilentana a mister Roberto Filarmonico, allenatore della Juniores virtussina.

«La rescissione del contratto con mister Criscitiello è stata presa di comune accordo tra le parti nel momento in cui è emersa chiaramente l’impossibilità di portare avanti insieme il progetto – spiegano i vertici societari della Virtus Avellino – Siamo molto riconoscenti a Rino Criscitiello per i tre anni passati alla guida della squadra e per gli importanti risultati e le soddisfazioni conseguite guidando i colori bianconeroverdi. Gli auguriamo ogni fortuna e di rivederlo presto su una panchina prestigiosa come è diventata in questi anni quella della Virtus Avellino».

Nella giornata di domani sarà comunicato il nome del nuovo allenatore che guiderà la Virtus Avellino per la prossima stagione di Eccellenza.