Eccellenza – L’Eclanese dei Sirignano replica a Guarino

9 novembre 2012

Il commiato sibillino di Generoso Guarino dall’Eclanese non ha lasciato indifferente l’entourage gialloblu, letteralmente spiazzato dalle dichiarazioni di 48 ore fa del nuovo presidente dell’Ercolano. Il club di Mirabella Eclano, fresco di azzeramento delle cariche societarie ed in procinto di varare il nuovo direttivo, non ha gradito le esternazioni del suo ex dirigente. La replica è affidata direttamente alla famiglia Sirignano, il cui impegno verso le sorti della società è rimasto immutato, anzi è raddoppiato nella dedizione e nel sacrificio dopo la scomparsa del compianto Ettore. La proprietà del sodalizio eclanese ci tiene a smentire la versione fornita da Guarino: “Non ci ritroviamo affatto nelle sue parole, anzi quanto da lui affermato non corrisponde alla realtà. Nessuno della proprietà ha mai provveduto a conferirgli incarichi o responsabilità nell’ambito della gestione societaria. E’ stato lui a presentarsi da noi, tra l’altro senza mai porre in essere un fattivo rapporto di collaborazione. Inoltre, riteniamo inopportuno il suo riferimento a Ettore Sirignano, il quale non avrebbe mai accettato simili comportamenti in seno alla propria società. Certe dichiarazioni offendono il suo nome e anche la nostra dignità”. Una dura presa di posizione intesa a tutelare l’immagine del club, ma allo stesso tempo a rilanciare le strategie per il futuro: “Stiamo ridefinendo l’assetto societario per portare avanti il progetto nel migliore dei modi. Una cosa è certa: l’Eclanese era e resta tuttora nelle mani della famiglia Sirignano, che continuerà ad operare onorando la memoria di Ettore”. (qui calcio minore)