Eccellenza – Guardabascio agguanta l’Eclanese: derby in equilibrio

11 dicembre 2013

Un gol per tempo inchioda sull’1-1 l’attesissima sfida tra Eclanese e Vis Ariano. Il derby dei grandi assenti, Ruggiero da una parte e Pino Guardabascio dall’altra, è all’insegna dell’equilibrio, che tiene a distanza ravvicinata in classifica le due formazioni. Tanto agonismo e davvero poche emozioni. L’Eclanese si è fatta tradire dalla foga di portare a casa a tutti i costi il risultato pieno, mentre la Vis Ariano si è mostrata ancora una volta caparbia nel conseguire il terzo risultato utile di fila.

La cronaca. La febbre alta mette fuori causa all’ultimo momento Gennaro Ruggiero. Pertanto Izzo getta subito nella mischia l’ultimo arrivato Squitieri in avanti a far coppia con De Stefano. Il modulo è un 4-4-2 lineare che giova del ritorno di Sirignano in difesa e del fosforo di Garzone a in mediana. Non sono del match Rupa e Capasso, dati in partenza. Non se la passa meglio Del Vecchio, che vieta alla sua Vis Ariano un atteggiamento rinunciatario. Ufitani col 4-3-3 con Khadiri riferimento centrale in luogo di bomber Guardabascio, e Manco e Giordano a sostegno sugli esterni. Viscido non ha ancora firmato e allora la linea a tre di centrocampo è composta da Russolillo, Santosuosso e Spaccamiglio. Gara spigolosa già nei primi minuti con falli a centrocampo che mettono a nudo i primi sintomi di nervosismo da ambo le parti. Ci vuole un’occasione di marca locale all’11 per smorzare l’eccessiva carica agonistica, con De Stefano che da buona posizione in area spara alto. Le squadre si annullano a centrocampo col passare dei minuti e la contesa scivola via verso il finale di tempo, quando l’Eclanese mette il turbo. Al 42′ Mirko Tammaro non impensierisce dal limite col sinistro Zambrano, ma la svolta per l’Eclanese non è lontana e infatti si materializza due minuti dopo, quando De Stefano trasforma in oro una palla proveniente dalla destra. Per l’attaccante di Castel del Lago è il primo centro in maglia gialloblu, quello della liberazione dopo tredici giornate di astinenza. Lo svantaggio a pochi passi dall’intervallo è un brutto colpo per la Vis Ariano, che senza Guardabascio in prima linea ha faticato a portare avanti il baricentro per tutti i primi 45′. L’Eclanese entra in campo nella ripresa con l’obiettivo di chiudere la partita e lo sfiora al 52′, quando finalmente Squitieri si mette in mostra ,innescato da De Stefano, entrando in area di prepotenza e liberandosi al tiro col sinistro che termina di un niente alla destra di Zambrano. Il pericolo sveglia la Vis Ariano che cresce e viene fuori alla distanza. Al 73′ Gianluca Guardabascio fa le prove del gol sugli sviluppi di un corner prolungato di testa da Terracciano e sporcato soltanto con la punta del piede sotto misura con Caruccio che è bravo ad immolarsi sventando la minaccia. Il portiere gialloblu, però, non può nulla poco dopo, al 78′, quando il difensore biancazzurro ruba il tempo al diretto avversario su un cross tagliato di De Padua dalla destra e con una torsione da attaccante di razza impatta la partita. Delitto perfetto consumato al “D’Elia” per l’ex di turno, migliore in campo, che esulta insieme ai propri compagni per il secondo acuto in tre partite. Il pari rianima gli uomini di Del Vecchio, che danno l’impressione di poter affondare nuovamente il colpo, ma non arriva la stoccata del sorpasso che avrebbe portato il match troppo fuori i binari di un equilibrio sostanziale.

Eclanese: Caruccio, Bellofatto, Sirignano, Sannino (70′ Penta M.), Villacaro, Scaringi, Vecchione, Garzone, De Stefano, Tammaro M., Squitieri (82′ Penta G.).
A disp.: Carbone, De Simone P., Jonathan, Pepe, Tammaro F.
All.: Izzo
Vis Ariano:Zambrano, De Padua, Terracciano, Spaccamiglio, Guardabascio Gia., Grasso, Russolillo, Manco, Giordano (74′ Salierno M.), Santosuosso, Khadiri (92′ Purcaro).
A disp.: Greco, Bongo, Memoli, Cardinale, Salierno G.
All.: Del Vecchio
Arbitro: Donato Giancarlo Cirillo della sezione di Salerno
Marcatori: 44′ De Stefano (E), 78′ Guardabascio Gia. (VA)
Note: ammoniti Garzone, Bellofatto, Sannino, Sirignano, Villacaro, Scaringi (E), Manco, Grasso (VA).