E Tu la Pizza ad Avellino dove la mangi ?

E Tu la Pizza ad Avellino dove la mangi ?

21 marzo 2015

Dove mangiare una buona pizza ad Avellino ? Quali sono le pizzerie preferite in Irpinia? Innovazione o tradizione?  Ecco la guida di imprenditori, professionisti, giornalisti, attori.

Sarà pure un periodo nero per le tasche degli avellinesi ma a certe abitudini e a certi piaceri, di rinunciare, proprio non se ne parla. Come quello di godersi e gustarsi una buona pizza, da soli o in compagnia per ricordare Elio e la sua terra dei cachi, poco importa.

rino genovese

Rino Genovese

La pizza è uno dei quei riti la cui sacralità si manifesta sin dalla scelta del locale in cui mangiarla.

A far pendere la bilancia per questa o quella pizzeria è in primo luogo ciò che detta il palato.

Location, ambientazione, frequenza, accoglienza, igiene, simpatia del personale contribuiscono, poi, a fare di una pizzeria un vero e proprio locale cult.

Il giornalista Rai, Rino Genovese, confessa che se vuole “mangiare una pizza indimenticabile” va a Napoli.

“Ad Avellino la pizza la mangio soprattutto al Malaga, che per me è innanzitutto un ritrovo di amici, – aggiunge – o da Tonino ad Atripalda, o al Giglio d’oro a Torrette di Mercogliano. La scelta è dettata non solo da una questione di gusto ma anche dal piacere di ritrovare vecchi amici”.

salvatore mazza

Salvatore Mazza

Chi si affida innanzitutto alle sue papille gustative nella scelta della pizzeria è l’attore Salvatore Mazza, animatore del Clan H di Avellino.

Giorgio fa una pizza molto semplice e digeribile, poi il locale è storico e mi ricorda le vecchie pizzerie di Avellino, come il Soldatiello o Vincenzo. Altro must è la pizza di Palmiro Ragno, che oltre a fare una pizza dal gusto piacevole e mai scontata Ti accoglie con uno stile casereccio e quasi familiare. Se poi la pizza è accompagnata da scarole e fagioli o rape e patate allora raggiungiamo il sublime! Infine, apprezzo molto la pizza di Langella, la pizza napoletana dal gusto forte e prepotente che per me si avvicina alla pizza Regina”.

anna di iorio

Anna Di Iorio

Pochi dubbi sulla scelta da fare quando si vuol mangiare una buona pizza ad Avellino li ha anche l’imprenditrice Anna Di Iorio.

“Se resto in città il derby è tutto tra il Garganta e il Vicolo dei Matti – dice – se poi decido di spostarmi in provincia, allora la mia scelta ricade sulla pizzeria Enzo di Venticano“.

Chi va sul classico è il notaio Fabrizio Pesiri, che in cima alla lista dei suoi desideri pizzaioli mette Tonino ad Atripalda “per il gusto intramontabile, soprattutto se anticipi una bella mozzarella di bufala con patatine. Ad Avellino trovo ottima la pizza di Mimì ed anche quella del Vicolo dei Matti, e non solo per la simpatia di Filippo!”.

Fabrizio Pesiri

Fabrizio Pesiri

Tradizionalista è, poi, Sergio Capaldo di Progress, che si divide tra Palmiro Ragno ad Avellino, Tonino ad Atripalda e La Taverna Svizzera ad Aiello del Sabato.

Don Matteo ad Atripalda è il luogo di ritrovo preferito, per gustare una pizza, di Massimo Rastelli, Gigi Castaldo, Angelo D’Angelo e degli altri calciatori dell’Avellino.

luca cipriano

Luca Cipriano

L’ambiente trendy, l’affabilità del personale e la leggerezza del prodotto fanno si che Luca Cipriano, tra i suoi impegni al teatro Gesualdo e quelli professionali nella capitale, trovi spesso il tempo per gustare una pizza al BMode. “In alternativa, ottima anche al Garganta, che la fa con il lievito madre, e da Tonino, la cui frittura è un must per tutti gli avellinesi”.

Nelle ormai rare sue apparizioni ad Avellino, l’imprenditrice Ilaria Petitto della cantina Donnachiara riesce a trovare il tempo per una pizza da Blob, “la mia preferita – dice – dove trovi ambiente familiare e persone che lavorano con amore. Poi mi piace molto il BMode, che ha sicuramente una bella formula e può essere considerata una bella realtà per Avellino”.

piero mastroberardino

Piero Mastroberardino

Per rimanere in tema di vini, Piero Mastroberardino, dell’omonima azienda vitivinicola, si divide, senza voler fare una classifica, tra Garganta, Don Matteo ad Atripalda e il BMode.

Buongustaio e amante della pizza è anche Francesco Rodia di Expert, che ha pochi dubbi sulla sua terna perfetta: “Garganta, Forchetta d’oro e Segreto di Pulcinella”.

Chi avrà ragione ?

Utilizza il modulo dei commenti ed indica la tua pizzeria preferita 😉