E’ deceduto il giurista Antonio Cassese

22 ottobre 2011

L’uomo con “il sogno dei diritti umani”, Antonio Cassese, e’ morto questa notte nella sua casa di Firenze. Aveva 74 anni ed era nato ad Atripalda, in provincia di Avellino. Figlio dello storico Leopoldo Cassese, Antonio Cassese si e’ laureato all’Universita’ di Pisa, come il fratello Sabino, entrambi allievi del prestigioso collegio medico-giuridico, oggi Scuola Superiore Sant’Anna. Tra i piu’ noti giuristi italiani, anche per la sua attivita’ di divulgatore, venne nominato da Koki Annan presidente della commissione d’Inchiesta dell’Onu sui crimini nel conflitto in Darfur. Il 24 marzo 2009 e’ stato nominato presidente del Tribunale speciale per il Libano, organo di giurisdizione internazionale con il compito di perseguire i responsabili di attacchi terroristici in Libano. La sua notorieta’ presso il grande pubblico e’ dovuta soprattutto alla sua attivita’ di divulgatore: il libro “Il sogno dei diritti umani”, in cui raccontava il cammino fatto dall’Onu dalla fine della Seconda Guerra Mondiale ad Oggi e che si avvaleva della prefazione di Antonio Tabucchi, fu un successo. Nel ‘racconto’ si univano perfettamente la competenza del giurista e la forte passione civile che ne ispiro’ l’intera esistenza.