VIDEO/ Droga a Solofra, Cantelmo: “Contento che Friscuolo sia ancora lì”

17 gennaio 2017

La nuova operazione dei Carabinieri che questa mattina si è abbattuta sull’area del Solofrano e sui territori limitrofi al Comune conciario ha portato all’arresto di 11 persone, ritenute essere a vario titolo responsabili di detenzione e spaccio di droga.

Solofra diventa (o ridiventa) così fiorente base di spaccio e punto di riferimento per abitudinari assuntori di droga ma non solo.

A testimoniare l’importanza delle attività svolte dai militari dell’Arma è stato il capo della Procura di Avellino Rosario Cantelmo, presente stamane in sede di conferenza stampa:

“Questa operazione – ha detto – è l’ennesima riprova del lavoro dei Carabinieri in questa provincia. Si tratta di una attività rilevante che dimostra come sia florido il mercato della droga e quali siano gli interessi patrimoniali dietro. Poco più di un anno fa avevamo sgominato una rete dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti a Solofra e nel giro di pochi mesi siamo qui a darvi conto dell’ennesima operazione. Stiamo parlando di un importante problema sociale che rappresenta una autentica emergenza e più si interviene con fermezza e più le reti si riformano”.

“FRISCUOLO? SONO CONTENTO CHE SIA ANCORA A SOLOFRA” – In questa direzione il capo della Procura avellinese non ha lesinato un commento ironico e piuttosto velato a quello che è stato uno degli eventi di cronaca più significativi dell’ultimo anno, ovvero lo scandalo delle intercettazioni a Solofra: “Grande merito va al lavoro dei militari dell’Arma della stazione di Solofra che hanno operato con tanto olio di gomito. In questo senso sono contento che Friscuolo continui ad essere il comandante di quella stazione”.

Nel corso della conferenza stampa di questa mattina, anche Cantelmo – infine – ha sottolineato l’unicità delle attività svolte dai Carabinieri in questa operazione: “Un lavoro certosino quello dei militari, si sapeva già tutto prima, in estrema emergenza si è ricorsi alle attività di intercettazione telefonica”.