Doppi stipendi all’Asl di Avellino: scatta il primo licenziamento

Doppi stipendi all’Asl di Avellino: scatta il primo licenziamento

30 maggio 2019

Doppi stipendi all’Asl di Avellino, dopo l’indagine della Procura della Repubblica di Avellino è scattato il licenziamento senza preavviso per uno dei dipendenti dell’azienda di via Degli Imbimbo coinvolti nell’indagine.

In tutto sono sei i dipendenti finiti nel mirino della Procura, per i quali è scattato anche un procedimento disciplinare da parte dell’Asl, concluso per uno dei sei proprio con il licenziamento. Dal 1 giugno, infatti, l’impiegato coinvolto non sarà più dipendente dell’azienda sanitaria locale.

Era stata proprio la manager dell’Asl Maria Morgante a denunciare per prima l’anomalia nei conti aziendali. Secondo gli inquirenti la busta paga del medico di base veniva gonfiata fino a incassare doppio stipendio, grazie all’aiuto di un complice a cui ovviamente ne veniva corrisposta in cambio una parte.

Un danno economico e di immagine per l’azienda sanitaria che, se confermato dalle indagini, si agirebbe intorno ai 600mila euro.