“Donare sangue significa anche controllarsi”. L’appello di Avis Avellino nella Giornata Mondiale del Donatore

“Donare sangue significa anche controllarsi”. L’appello di Avis Avellino nella Giornata Mondiale del Donatore

14 giugno 2019

Renato Spiniello – “Donare sangue è un gesto semplice e solidale verso gli altri e utile per sé stessi. Ad ogni prelievo vengono effettuati controlli e analisi molto dettagliate per monitorare lo stato di salute del donatore”. E’ questo l’appello che Francesco D’Argenio, coordinatore di Avis Avellino, rivolge a tutti gli irpini nella Giornata Mondiale del Donatore di Sangue.

Si tratta dell’associazione che si occupa di donazioni di sangue, le raccolte sono destinate al centro trasfusionale dell’ospedale “Moscati” di Avellino, che fornisce sacche ematiche anche alla Clinica Montevergine, alla Santa Rita e all’ospedale di “Landolfi” Solfora.

“Garantiamo un supporto mensile e costante di circa 700 unità – spiega D’Argenio – le raccolte vengono effettuate presso la nostra sede di via Cristoforo Colombo, al civico 22, tutti i sabati. Sono soprattutto i donatori periodici a essere chiamati dai nostri volontari, ma ovviamente l’appello è a tutti i cittadini tra i 18 e i 65 anni“.

Per l’importante appuntamento di domani, l’associazione ha organizzato delle donazioni di sangue con annessa visita cardiologica gratuita alla Farmacia “De Chiara” di Solofra dalle 8:30 alle 13:30. “Ovviamente – ricorda D’Argenio – attendiamo i donatori anche tutti i sabati presso la nostra sede di Avellino. E’ particolarmente importante donare sangue in questo periodo estivo perché gli ospedali posso andare più facilmente in emergenza di sangue”.

L’appello che l’associazione rivolge ai cittadini è quello di coinvolgere quanti più donatori possibile, specialmente i più giovani, di cui pochi sono quelli che vengono a effettuare le donazioni.

Per maggiori informazioni il recapito dell’Avis di Avellino è 0825/461268.