Donare il sangue: torna il Gran Galà dell’Advps

13 marzo 2010

Creare e diffondere una corretta cultura sulla donazione del sangue, di altri emoderivati e del midollo osseo, creando una fitta rete di donatori e volontari in stretto contatto tra loro con l’obiettivo di aumentare le donazioni di sangue: è questo il principale obiettivo dell’Associazione Donatori e Volontari Personale Polizia di Stato.
Il Galà di Beneficenza, che ogni hanno questa Onlus organizza con l’aiuto delle Istituzioni locali, è il pretesto per attirare sempre di più l’attenzione su di un “problema” il reperimento di sangue umano, di piastrine, reperire giovani volontari disposti a farsi scrinare ed inserire nel registro dei donatori di midollo osseo, questa è la “missione”. “Abbiamo parlato di tutto ciò ai numerosi artisti che il 18 marzo 2010, presso il Teatro Carlo Gesualdo di Avellino, saranno al fianco della nostra Associazione e loro, gli artisti, hanno deciso di “combattere” insieme a noi e a Carmine questa battaglia di solidarietà. Rino Villani, gli Arteteca, Enzo e Sal, Nello Iorio, Demo Mura, Corrado Taranto, Tommy Lee, gli Acrobatic Dance, Jose Arpino e Mara Cascone, i W Voce, Angela Ruggiero, la Casa De Tango, insieme al nostro amico di sempre Umberto Valentino, hanno risposto “presente” all’appello. Hanno sposato ed adottato simbolicamente il piccolo Carmine Della Pia ed è a lui che vogliono dare il contributo professionale ed umano nella serata al Carlo Gesualdo.
Siamo convinti che al nostro fianco troveremo tutta la cittadinanza, tutti coloro che, silenziosamente, anche in questo momento, stanno donando una carezza al nostro piccolo amico e a tutti gli altri bambini che stanno combattendo lo stesso male il cui nome questa Associazione pronuncia con forza, per combatterlo con veemenza, la leucemia.
Sappiamo benissimo che i soldi raccolti, frutto della sensibilità e dell’amore verso Carmine dimostrato dal popolo irpino, non sono la soluzione al male, ma un semplice e stupendo gesto d’amore. E’ il voler dire ecco io sono qui, chiamami quanto vuoi. Il 18 marzo ormai è prossimo, sarà per noi anche l’occasione per tracciare un bilancio su questi 5 anni in terrà irpina, al fianco degli ammalati. Ricordiamo che per poter assistere allo spettacolo è necessario ritirare il biglietto invito in cambio di una piccola offerta”.