Docente accusato di pedopornografia: ora assolto in formula piena

9 dicembre 2013

La Procura Distrettuale aveva chiesto sei anni di reclusione, ridotti a quattro per la scelta del rito, e quindicimila Euro di multa, oltre al risarcimento del danno arrecato alle costituite parti civili. Il Gup di Napoli ha invece assolto con formula piena il professore avellinese accusato di aver scattato foto pornografiche all’alunna. All’epoca dei fatti la vittime era minorenne e per tali questioni si è dovuta esprimere una sezione speciale della Procura Distrettuale di Napoli. I legali Eugenio Colella e Rolando Iorio hanno evidenziato la inconfigurabilità del reato contestato dal momento che lo stesso punisce la realizzazione del materiale pornografico finalizzato alla diffusione a terzi. Hanno evidenziato inoltre che le foto in questione non ritraevano il volto tanto da non poter con certezza indicare la vera identità della ragazza.