Dissesto finanziario a Benevento, Mastella: “Non è colpa nostra”

Dissesto finanziario a Benevento, Mastella: “Non è colpa nostra”

by 12 gennaio 2017

Pasquale Manganiello – Con 20 voti favorevoli, 7 contrari e 4 astenuti, il consiglio comunale di Benevento ha deliberato il dissesto finanziario che fa registrare 110 milioni di euro di debiti.

“All’ insediamento dell’attuale amministrazione – ha detto durante la sua relazione l’assessore al Bilancio, Maria Carmela Serluca – il Comune di Benevento già si trovava in una situazione finanziaria assolutamente critica”.

Duro attacco su fb del sindaco Clemente Mastella alla squadra di governo che lo ha preceduto:

“E così per sciatteria, per incapacità di gestione, per un tirare a campare assurdo, le vecchie amministrazioni ci hanno lasciato in eredità ben 110milioni di euro di debiti (220 miliardi di vecchie lire). E così, dopo l’accertamento di questa voragine da parte dei revisori dei conti nominati dal ministero a dichiarare il dissesto, – noi siamo in campo da sei mesi per cui non potevamo certo spendere questa cifra pazzesca – anziché provare vergogna, la vecchia amministrazione tenta di attaccarci in modo spudorato come se fossero colpa nostra i debiti da loro accumulati ai danni dei beneventani. Vergogna”.