Disoccupazione giovanile al 55% in Irpinia e al 58% nel Sannio. La Cisl: “Dati preoccupanti”

Disoccupazione giovanile al 55% in Irpinia e al 58% nel Sannio. La Cisl: “Dati preoccupanti”

5 agosto 2019

La disoccupazione giovanile in Campania e particolarmente nelle province di Avellino e Benevento resta altissima, nonostante i dati nazionali siano in leggera crescita. Basti pensare che in Irpinia il tasso è superiore al 55% mentre nel Sannio supera addirittura il 58%, praticamente su 10 giovani, 6 sono disoccupati.

A lanciare l’allarme è il segretario generale della Cisl Irpinia-Sannio Mario Melchionna che questa mattina ha convocato la stampa nelle sede territoriale del sindacato per analizzare le diverse vertenze ancora aperte sul nostro territorio e presentare il Dossier a cura dell’Osservatorio Cisl Irpinia-Sannio su occupazione, disoccupazione, cassa integrazione, reddito di inclusione sociale, reddito e pensione di cittadinanza e Quota 100, attraverso il monitoraggio e i relativi dati aggiornati a Giugno 2019.

“Purtroppo non c’è ancora un riscontro positivo in Irpinia, così come nel Sannio, rispetto ai dati nazionali – ha commentato il segretario – qui le cifre restano preoccupanti e non si vedono spiragli positivi almeno nel breve periodo”.