Diplomi di insegnante a 10mila euro e incendi sospetti: si allarga l’inchiesta

Diplomi di insegnante a 10mila euro e incendi sospetti: si allarga l’inchiesta

12 dicembre 2018

Si allarga lo scandalo sui finti docenti di sostegno. Potrebbe esserci l’inchiesta sui “diplomifici” dietro l’incendio nell’archivio del Provveditorato di Salerno. Secondo quanto riporta Il Mattino di Napoli, infatti, lo stesso incendio sarebbe avvenuto dopo la richiesta della Procura di Napoli.

L’inchiesta doveva essere svolta sotto traccia, almeno fino a quando dalla Procura è stata inoltrata una richiesta di esibizione atti nel tentativo di visionare registri.

Sotto i riflettori, secondo quanto riporta Il Mattino, ci sarebbe la specializzazione per chi aspira a diventare insegnante di sostegno, una delle corsie più delicate delle offerte formative della scuola italiana. Ci sarebbe addirittura una tariffa precisa di 10mila euro per ottenere il diploma.

Pochi giorni dopo l’istanza, sempre secondo il quotidiano napoletano, il clamoroso incendio di Salerno. Le fiamme sono state appiccate all’ultimo piano dell’edificio di via Monticelli, una sorta di grande archivio dove sono custoditi registri e verbali.