Differenziata: i cittadini votano per il porta a porta. Penna: “Superato il 70%”

Differenziata: i cittadini votano per il porta a porta. Penna: “Superato il 70%”

25 maggio 2018

Marco Imbimbo – Non è il porta a porta a cui si assiste in questi giorni, quello dei pianerottoli presi d’assalto dai cercatori di voti. Gli avellinesi, un loro voto importante, lo hanno già espresso all’indirizzo del porta a porta, quello della raccolta differenziata, entrata in vigore in città lo scorso mese di dicembre.

IrpiniAmbiente ha stilato i dati relativi al primo quadrimestre 2018, tra gennaio e aprile la raccolta differenziata in città ha quasi raggiunto il 72%. Numeri importanti che superano più del doppio quelli degli anni precedenti, ma staccano anche l’obiettivo fissato per fine anno: 65%.

«Questo porta a porta sicuramente piace di più agli avellinesi e ha un effetto di civiltà maggiore rispetto all’altro a cui assistiamo in questi giorni», risponde con una battuta l’assessore all’Ambiente, Augusto Penna.

«I dati sono da salutare con grande favore e in tendenza con la partenza – prosegue Penna. Speriamo che rimarranno così anche nei mesi futuri». Un messaggio, questo, rivolto al suo successore con un invito a non disperdere il lavoro fatto finora. «Bisogna di seguire la situazione, stare in continuo contatto con gestore, ma anche sollecitarlo quando emergono problemi nel servizio. Servono occhi aperti e avere uno sguardo quotidiano sulla gestione del servizio».

A proposito di sguardo costante sulla gestione del servizio, Penna annuncia che lunedì comincerà lo sfalcio dell’erba in città: «E’ di competenza di IpriniAmbiente, come prevede il nuovo contratto di servizio. Abbiamo annunciato alla società che, se non avessero provveduto subito, avremmo modificato il contratto. Quest’ultimo è stato firmato a luglio 2017, è amaro constatare che siamo a maggio e ancora non è successo nulla. Forse questo ritardo è dovuto alla loro inesperienza nel settore dello sfalcio dell’erba e si sono fatti trovare impreparati, ma mi hanno assicurato che lunedì si parte».