Differenziata al 61%, D’Ercole: “Premiata la civiltà degli avellinesi, non l’Amministrazione”

Differenziata al 61%, D’Ercole: “Premiata la civiltà degli avellinesi, non l’Amministrazione”

9 gennaio 2018

Renato Spiniello – Differenziata ed Alto Calore sono solo alcuni dei temi toccati in mattinata alla conferenza stampa di Primavera Irpinia, presso il bar Madai, che ha dato il battesimo alla lunga campagna elettorale che porterà alle politiche prima e alle amministrative del comune capoluogo poi.

A prender parola, tra gli altri, Giovanni D’Ercole che ha ricordato come il successo della differenziata, che in città ha raggiunto il 61%, sia una vittoria per i cittadini e non per l’Amministrazione.

“Si attribuiscono volgarmente meriti che non gli appartengono – attacca il rappresentate del movimento cittadino Viva Avellino – i risultati significativi che sono stati raggiunti sono figli dell’estrema civiltà del popolo irpino. Quest’amministrazione, incapace di fare autocritica, invece di ringraziarli rivendica come proprio un successo altrui”.

Critiche al nuovo sistema di raccolta anche da Aniello Govetosa, rappresentate sul territorio della Lega di Salvini: “E’ stato imposto un cambiamento nel momento peggiore, durante le festività natalizie, in più non sono stati capaci di gestire a dovere questo passaggio”.

Infine una battuta sui debiti dell’Alto Calore: “Quando era gestito dal centrodestra erano di inferiori di 50 milioni, eppure dal centrosinistra piovevano solo critiche…”