“Dieci punti di sutura”, freddure su Avellino e provincia

“Dieci punti di sutura”, freddure su Avellino e provincia

20 maggio 2017

Bentornati a “Dieci punti di sutura“, la rubrica satirica di Irpinianews che analizza i fatti della settimana di Avellino e provincia come se la colpa di tutti i problemi della città capoluogo fosse della Raggi.

1 – Giovane avellinese ottimista ricoverato al Moscati per una paresi facciale: tentava di imitare Gianluca Festa.

2 – Luca Cipriano sul suo nuovo Movimento: “Entro un anno batterò il record mondiale di apnea”.

3 – Secondo uno studio di sei ricercatori sudafricani in Scienze Comportamentali la frase “Non mi ricandido” pronunciata recentemente da Paolo Foti risulta la più “scontata ed inessenziale degli ultimi 10 anni”. Supera addirittura il “W la figa” di Berlusconi pronunciato in un momento di esaltazione post-dolce in una cena elegante ad Arcore.

4 – stagliano-savianoHa dato fuoco a Gomorra nella redazione di Orticalab, ha chiesto a Di Vaio e Salvati di accompagnarlo al supermercato pensando che fossero la sua scorta, si dice stia scrivendo un libro sui gruppi rivoluzionari dell’America Latina: Marco Staglianò in crisi di identità.

5 – Premio nazionale per la categoria “nome più fantasioso di una lista elettorale” va alla lista “La Civetta” capeggiata da Antonietta Colucciello per le prossime Amministrative di Fontanarosa. “Il nostro obiettivo era evitare equivoci” – ha dichiarato la candidata nel discorso di premiazione.

6 – La stessa lista è invece arrivata seconda nella categoria “Io prossimo sindaco? Col c….“. La giuria ha valutato vincente la lista “Battiquorum” presentata nel comune di Vagli Sotto in provincia di Lucca.

7 – Sabino Morano, candidato a Chianche con la lista “No al Biodigestore”, mi ricorda un pò Giuliano Ferrara, promotore della lista “Aborto? No, grazie” che all’epoca raggiunse niente di meno che lo 0,3%. “L’idea di trasformare una battaglia culturale in una lista elettorale è stata un’idea fallace, mi sono sbagliato, bisogna essere onesti. Il mio grido di dolore è stato accolto da un pernacchio”- dichiarò Ferrara. Ci auguriamo che il buon Morano non si sia ispirato al Giulianone nazionale.

8 – L’Avellino Calcio resta in Serie B, la Scandone supera il primo turno ai play-off. Massimo Passaro commenta a caldo: “Ecco la politica che non vorremmo.”

9 – Dopo il Daspo al 40enne avellinese che molestava in particolare donne e bambini di Avellino, è arrivato il trasferimento nel reparto psichiatrico dell’Ospedale di Solofra. E’ bastata una trasferta a Nusco. E’ come se, partendo dalla periferia romana, fosse andato a “disturbare” davanti a Palazzo Chigi.

10 – Non ci avevo ancora pensato: “Freddura” potrebbe essere un ottimo nome per un ghiacciolo. A Sabato prossimo!

 

Leggi anche