Dieci anni al titolare del circolo e due al cliente: baby squillo, arrivano le sentenze

Dieci anni al titolare del circolo e due al cliente: baby squillo, arrivano le sentenze

23 aprile 2018

Renato Spiniello – Sfruttamento della prostituzione minorile al circolo “L’Incontro” di via Vasto ad Avellino, come si ricorderà l’inchiesta del Nucleo Investigativo dei Carabinieri del Comando Provinciale, agli ordini del capitano Quintino Russo, aveva suscitato scalpore in città – ma anche sui media nazionali – smascherando il mostruoso giro in un’area riservata del locale.

A finire agli arresti tre uomini: il titolare del circolo e due clienti che usufruivano dello “speciale” servizio offerto. Uno di questi ha patteggiato a due anni con pena sospesa condizionalmente. Per gli altri due invece il pm ha chiesto rispettivamente otto e quattro anni. I due sono difesi rispettivamente dai legali Ennio Napolillo e Claudio Frongillo e da Generoso Pagliarulo e Gianfranco Iacobelli.

In queste ore è arrivata la sentenza da parte del Giudice per l’udienza preliminare Francesco De Falco Giannone: il titolare del circolo è stato condannato a dieci anni e quattro mesi, oltre a dover pagare un’ammenda di 70 mila euro, l’accusa a suo carico è di sfruttamento della prostituzione minorile. Due invece gli anni comminati al cliente, originario di Lapio, oltre ad una multa di 4 mila euro. L’uomo è accusato di aver avuto rapporti con alcune minorenni.