Diciassette mensilità arretrate: monta la protesta della Comunità Montana Irno-Solofrana

Diciassette mensilità arretrate: monta la protesta della Comunità Montana Irno-Solofrana

26 giugno 2018

La nota del Comitato lavori Irno-Solofrana.

Gli operai della Comunità Montana Irno-Solofrana ancora una volta in stato di agitazione per i gravi ritardi negli emolumenti degli stipendi. Ad oggi, le mensilità arretrate sono 17 e non si vedono spiragli di miglioramento. Gli operai tutti della CC.MM ormai al limite della sopravvivenza loro e delle loro famiglie, chiedono urgentemente un incontro con il Governatore De Luca non oltre il 7 luglio prossimo. Il rinvio sistematico dei finanziamenti da parte della Regione Campania lascia i quasi 100 operai in uno stato di abbandono e impotenza.

Vogliamo elencare i finanziamenti BLOCCATI in Regione :

Saldo 2017 AiB;

Saldo 2016 Forestazione( che rimbalza ormai da 2 anni tra i vari uffici regionali per cavilli di ordine burocratico, senza che mai nessuno risolva il problema, si rimanda solo);

Saldo 2017 Forestazione;

Anticipo Forestazione dell’ annualita’ in corso 2018(basti solo pensare che stiamo già a metà anno).

Tutto questo ci porta alle 17 mensilità arretrate e gli operai e le loro famiglie dicono basta a questo vergognoso modo di gestire finanziamenti pubblici. Sappiamo bene che On. De Luca ha fatto tanto in questi 3 anni per tutti i Forestali e gli stessi hanno sempre creduto in Lui, ma allo stato attuale la situazione resta ancora inesorabilmente ferma.

I lavoratori se entro la prossima settimana non avranno risposte certe sugli stipendi, inizieranno azioni di sciopero e di blocco ad oltranza del servizio antincendio, chiedono anche un intervento diretto sia del Presidente della CC.MM IRNO-SOLOFRANA e di tutti i SINDACI del territorio Comunitario in un tavolo tecnico, di impegnarsi sia politicamente che amministrativamente alla risoluzione del problema Forestale essendo portavoce del territorio e dei suoi abitanti visto che nei vari Comuni si realizzano progetti di pulizia strade, sistemazione idraulica, servizio AiB e questi Operai svolgono nel loro territorio sempre con massimo impegno, fronteggiando anche le carenze di materiali e forniture, usufruendo di attrezzi personali.

Ultimo appello va fatto alle organizzazioni Sindacali, siamo stufi di essere inesorabilmente imputati come una delle tre Comunità Montana più sofferenti della Regione Campania, diciamo basta, si impegnassero seriamente a risolvere le problematiche in queste CC.MM. più bisognose, con azioni specifiche proprio in questi Enti invece di discriminarci. Chiediamo alle OO.SS. un equità di stipendio per tutti gli Enti Delegati della Regione .