DIARIO DAL RITIRO/ Sgambata a ranghi misti. Houdret ai box

DIARIO DAL RITIRO/ Sgambata a ranghi misti. Houdret ai box

26 luglio 2018

di Claudio De Vito – E’ finito in archivio anche l’undicesimo step del ritiro di Ariano Irpino che oramai si avvia verso la conclusione prevista sabato mattina con l’ultima seduta all’arena “Pietro Mennea”. Michele Marcolini ha fatto disputare ai suoi uomini una partitella a tutto campo con due schieramenti contrapposti con il 3-5-2 a farla come al solito da padrone.

Solite defezioni sulla fascia sinistra con Nicola Falasco (riatletizzazione) e Andy Kawaya (terapie) rimpiazzati da Duilio Evangelista e Idrissa Camarà. All’assenza di Kenneth Houdret, il tecnico biancoverde ha ovviato schierando Carlo De Risio nella posizione di perno del terzetto difensivo. Matteo Ardemagni e Luigi Castaldo da una parte, Benjamin Mokulu e Soufiane Bidaoui dall’altra come coppie d’attacco.

L’ariete belga si è messo in evidenza con una doppietta. A segno anche Matteo Ardemagni, Federico Moretti invece ha realizzato un gol addirittura da centrocampo tra lo stupore generale in campo e fuori. Domani è prevista una nuova doppia seduta con il pensiero fisso del ricorso al Coni nella testa. Il ritiro si trascina stancamente verso la fine. Poi fino a martedì ci sarà spazio soltanto per il dentro o fuori.

Squadra rossa 3-5-2: Di Gregorio; Morero, Migliorini, Pecorini; Valietti, Paghera, Moretti, Wilmots R., Camarà; Ardemagni, Castaldo.

Squadra bianca 3-5-2: Bastianello; Curado, De Risio, Ngawa; Laverone, Wilmots M., Di Tacchio, D’Angelo, Evangelista; Mokulu, Bidaoui.