Di Maio presenta il suo primo Ministro: è un Generale dei Carabinieri campano

Di Maio presenta il suo primo Ministro: è un Generale dei Carabinieri campano

26 febbraio 2018

Luigi Di Maio, intervenuto ieri nella trasmissione di Lucia Annunziata, ha reso pubblico il primo nome della sua lista di Ministri che giovedì presenterà agli italiani.  Si tratta del possibile ministro dell’Ambiente che per Di Maio dovrebbe essere il generale di brigata dei carabinieri Sergio Costa, capo dei forestali che lotta contro l’inquinamento della Terra dei Fuochi e le ecomafie.

“Un servitore dello Stato” lo ha definito Di Maio.

“Da servitore dello Stato – commenta Costa all’Ansa – qualora il premier incaricato ritenesse di indicarmi come possibile ministro dell’Ambiente, mi renderò disponibile”.

“Ci saranno donne – ha spiegato il capo politico dei 5stelle – nei ruoli chiave e avremo un ministero alla qualità della vita e al benessere dei bambini che sarà ricoperto da una donna. Non sarà una squadra di belle figurine ma persone che hanno messo testa e cuore nelle loro attività. La divisione tecnici e politici è superata, l’idea è dare all’Italia le persone giuste al posto giusto”.

Napoletano, classe 1959, laureato in Scienze Agrarie con master in Diritto dell’Ambiente, Costa è stato comandante regionale del Corpo forestale dello Stato  in Campania fino allo scioglimento del corpo a fine 2016. La sua inchiesta più famosa è stata la scoperta della cosiddettaTerra dei Fuochi, la discarica di rifiuti più pericolosa d’Europa a Caserta. “Ha anche scoperto la discarica dei rifiuti nel territorio del Parco Nazionale del Vesuvio – ha spiegato Di Maio via Facebook – e ha operato in indagini internazionali nell’ambito di traffico illecito di rifiuti nocivi. Infine ha collaborato con la Direzione nazionale antimafia nello svolgimento di analisi investigative ambientali sull’intero territorio nazionale”.