Di Guglielmo: “Il centrosinistra è qui”. Cipriano: “Con il Pd perché ha saputo rinnovarsi”

Di Guglielmo: “Il centrosinistra è qui”. Cipriano: “Con il Pd perché ha saputo rinnovarsi”

6 maggio 2019

Marco Grasso – “Vogliamo parlare di programmi, di gestione e ordinaria amministrazione, ma anche di progetti strategici. Voglio essere il sindaco di tutti, del centro e delle periferie. Cito, ancora una volta, il Vescovo Aiello e la sua voce di speranza che ho fatto mia nei giorni scorsi”. Luca Cipriano prova a dribblare le polemiche ed a spostare l’attenzione sul programma, ma la tentazione di tornare all’attacco di Gianluca Festa è troppo forte.

“Dicono che gli interessi non sono dalla loro parte? In psicoterapia si chiama transfert: si cerca di trasferire negli altri le proprie difficoltà, i propri problemi. Gli amici dell’altra coalizione – precisa il candidato del centrosinistra – avrebbero bisogno di fare un po’ di lavoro sul loro inconscio. E’ evidente dove sono i portatori d’interesse in questa campagna elettorale: è evidente chi ha alle spalle i costruttori, gli imprenditori, i deputati sanniti che vogliono conquistare Avellino, gli scalatori delle tessere e i congressisti eterni”.

Cipriano sventola la sua autonomia. “Sono impegnato in prima linea con la mia storia. E’ stata messa in campo la migliore coalizione possibile, in parte rinnovata e in parte no, ma nessuno ha la bacchetta magica. Siamo una squadra molto più pulita e più lineare”.

In prima fila, per la presentazione della liste del Pd all’ex Carcere Borbonico, c’è anche l’ex vicepresidente del Csm Nicola Mancino, al fianco di Rosetta D’Amelio e dei vertici del partito provinciale. “Luca Cipriano era il mio candidato già cinque anni fa”, precisa Mancino. “Poi le cose andarono diversamente, ma ora non posso che essere contento di questa candidatura. E’ un profilo di spessore e ama profondamente la sua città. Spero la pensino così anche gli avellinesi”.

“Ringrazio tutti – si schernisce Cipriano – ma vado avanti in piena autonomia. Quando il Pd, in un recente passato, ha toccato livelli bassi, non ho avuto alcuna difficoltà a denunciarlo. Ma oggi quel partito non c’è più, è stata fatta pulizia e ci sono tutte le condizioni per amministrare insieme la città”.

Il segretario provinciale del Pd, Giuseppe Di Guglielmo, scommette su Cipriano e rilancia l’azione del Pd. “Il Centrosinistra è dov’è il Pd. Siamo arrivati ad una sintesi al termine di settimane faticose con la migliore proposta possibile. Questa elezione farà da spartiacque anche al nostro interno, ci aiuterà a trovare un punto di chiarezza. Siamo in campo con liste e proposte rinnovate”.