Di Grezia: “Lavorerò per una pubblica amministrazione digitale”

Di Grezia: “Lavorerò per una pubblica amministrazione digitale”

6 giugno 2018

“Da insegnante ed ex delegata del Forum dei Giovani all’istruzione so quanto sia importante farsi capire, quanto la colpa di un messaggio non arrivato o frainteso sia quasi sempre più del comunicatore che del destinatario.  Da cittadina che, da sempre, collabora con realtà che si occupano di produrre cultura so quanto sia difficile districarsi nei meandri della burocrazia per organizzare una qualsivoglia iniziativa, e quanto siano poco divulgati in modo efficace bandi ed opportunità, anche istituzionali”.

Ersilia Di Grezia candidata al consiglio comunale di Avellino con la lista “Insieme Protagonisti”, per Nello Pizza sindaco, sogna di provare a risolvere questi problemi, “lavorando affinché anche il comune di Avellino si doti di strumenti comunicativi in linea con la nuova era di internet: profili social istituzionali ufficiali. Moltissimi comuni già li utilizzano e non parliamo di paesini di provincia, che considerereste, forse, più gestibili, ma di città dal numero di abitanti simile (Benevento) se non maggiore (Napoli) a quello del nostro amato capoluogo”.

“Facebook, in particolare, è il canale più utile per comunicare in tempo reale e per avvicinarsi ai cittadini, perché non aspetta che siano loro a cercare: va incontro, essendo presente. Consente una maggiore e migliore diffusione dei contenuti istituzionali, dei bandi, delle opportunità, degli avvisi; permette un’interazione diversa e più diretta.  Come creare e gestire questi profili? Esistono finanziamenti, regionali ed europei, pensati appositamente per questo, destinati – insomma – alla digitalizzazione per la Pubblica Amministrazione, per consentire ad esperti in materia di costruirli e mantenerli attivi e funzionanti nel modo giusto. Come mai ad Avellino non se n’è ancora mai parlato? Evidentemente c’è bisogno di qualcuno dall’interno, dai banchi del consiglio comunale, che manifesti l’esigenza di volerli richiedere ed utilizzare. E penso proprio di voler essere io, se me ne darete l’opportunità”.