D’Ercole: “Come ogni cabarettista, De Luca vuol essere pagato”

18 marzo 2010

Avellino – “Ha ragione, lui quando parla fa cabaret, non politica e come ogni buon cabarettista, quando si esibisce, vuole essere pagato. Lui, lo spettacolo, non lo dà gratis”. Così il Capo dell’opposizione in Consiglio regionale e capolista Pdl in Irpinia per le regionali del 28 e 29 marzo, Francesco D’Ercole a commento dell’ultima affermazione, ‘… per confrontarsi con me bisogna pagare’, del candidato presidente del centrosinistra, Vincenzo De Luca. “Siamo sinceri – continua – e qui l’opposta posizione politica no c’entra, se il centrosinistra ha bisogno di questi personaggi che, con ‘parole, opere ed omissioni’ non solo sviliscono, addirittura offendono la democrazia, mancando di rispetto a tutti agli avversari, alle istituzioni, ma anche ai partiti che lo sostengono, dei quali ha scientemente cancellato i simboli dalla sua propaganda, vuol dire che è davvero alla frutta”.

“Anzi – conclude D’Ercole – si è già mangiata anche quella e saranno gli elettori a farglielo notare fra una decina di giorni”.