Derby, minaccia Sprocati: Novellino studia la Salernitana

Derby, minaccia Sprocati: Novellino studia la Salernitana

9 marzo 2018

Claudio De Vito – Consueto lavoro pomeridiano a porte chiuse per l’Avellino che in questa settimana si è isolato da tutto e tutti, e continuerà a farlo anche domattina in occasione dell’ultimo allenamento prima del derby. I calciatori biancoverdi hanno studiato al videotape la Salernitana prima di dirigersi verso il sintetico del Partenio-Lombardi per la seduta tattica, sostenuta come al solito 48 ore prima del match.

Le attenzioni di Walter Novellino sono principalmente concentrate sul pericolo numero uno granata, quel Mattia Sprocati che all’andata diventò incontenibile ad un certo punto della gara. Il tecnico biancoverde si affiderà alla diligenza difensiva di Pierre Ngawa per limitare le giocate dell’ex Pro Vercelli che potrebbe giocare sia a destra che a sinistra del tridente di Stefano Colantuono.

Più probabile la seconda opzione con il piede invertito e l’attitudine a tagliare il campo in diagonale verso l’interno. Le sorprese però sono dietro l’angolo perché nel tridente potrebbe addirittura giocare Antonio Zito sull’esterno mancino con Mattia Sprocati a destra. In ogni caso il jolly belga si posizionerà sul lato del capocannoniere granata insieme a Riccardo Bocalon (otto centri a testa).

Lorenzo Laverone pertanto non troverebbe spazio in difesa, ma andrebbe a contendere una maglia a Salvatore Molina qualche metro più avanti. A sinistra dovrebbe andarci Riccardo Marchizza per una linea difensiva bloccata, con Simone Rizzato non ancora pronto dall’inizio nonostante l’esito negativo degli esami odierni sostenuti con lo stesso responso anche da Luigi Castaldo. Centralmente Santiago Morero non è in discussione e potrebbe tornare a far coppia con Marco Migliorini che ha recuperato la migliore condizione.

Con Angelo D’Angelo squalificato e Federico Moretti infortunato, scelte obbligate in mediana dove Carlo De Risio e Francesco Di Tacchio lotteranno per rubare palloni e distribuire subito il gioco tra i piedi dei trequartisti: Davide Gavazzi centralmente, Soufiane Bidaoui e Salvatore Molina (favorito comunque su Lorenzo Laverone) sugli esterni. Matteo Ardemagni agirà da terminale offensivo a caccia di una gioia che manca da quattro mesi: un acuto al derby lo rilancerebbe.

All’allenamento odierno indisponibili Richard Lasik (riabilitazione per la rottura di tibia e perone) e Rino Iuliano (operato alla spalla qualche giorno fa). Terapie per Ionut Radu (potrebbe tornare in gruppo la prossima settimana) e Federico Moretti (in campo dopo Pasqua). Lavoro specifico per Leonardo Morosini che potrebbe bruciare le tappe del rientro. Bryan Cabezas tornerà dall’Ecuador all’inizio della prossima settimana.