Depurazione delle acque miste: nei guai tre imprenditori

Depurazione delle acque miste: nei guai tre imprenditori

15 marzo 2018

I Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano hanno denunciato, alla competente Autorità Giudiziaria, tre imprenditori ritenuti responsabili di violazioni in materia ambientale.

Le indagini dei militari sono scattate alcuni mesi fa, quando i cittadini di Montefalcione hanno segnalato esalazioni maleodoranti provenienti dall’impianto di depurazione di acque miste.

Per questo motivo i Carabinieri della locale Stazione, in sinergia con Asl ed Arpac, lo scorso mese di novembre, hanno accertato che la società che aveva gestito il depuratore comunale aveva depositato ed abbandonato in modo incontrollato all’interno di una vecchia vasca, circa 70 metri cubi di fanghi di depurazione.

L’attività svolta dai militari operanti ha permesso di far emergere responsabilità penali nei confronti dell’amministratore della società che, fino a qualche mese prima del controllo, aveva avuto in gestione l’impianto dal Comune di Montefalcione.

Nel prosieguo delle indagini, svolte anche con la collaborazione dell’Ufficio Tecnico Comunale, sono emerse altri responsabili: gli amministratori delle due società che avevano gestito il depuratore sia in precedenza che successivamente alla data del controllo.