Popolari, Del Giudice: “Ora ultimo sforzo per la vittoria di Pizza”

Popolari, Del Giudice: “Ora ultimo sforzo per la vittoria di Pizza”

11 giugno 2018

La nota di Giuseppe Del Giudice, segretario provinciale di “Italia è Popolare”.

Con grande soddisfazione registriamo i risultati positivi di questo turno di elezioni amministrative. Innanzitutto nella città di Avellino, dove le nostre liste raggiungono il 12% dei voti. Al di là dei numeri questo dato riporta ad un ordine di realtà tante considerazioni fatte in merito alla dinamica del voto populista, che cresce alimentato dalla perdita di protezione delle politiche generali, ma si riduce drasticamente quando si passa ad affrontare questioni specifiche e situazioni locali nelle quali la verifica sulla qualità delle proposte e l’affidabilità dei candidati non è alterata da altre considerazioni.

In questa situazione il ballottaggio si presenta come una utile occasione per consentire alla città una scelta basta solo sulle capacità e le caratteristiche personali e politiche del futuro sindaco, mandando deluse le intenzioni di chi immagina di poter dare indicazione agli elettori.

Del resto, non si può nascondere la totale assenza in provincia del M5S a dispetto della drogata rappresentanza parlamentare. Viceversa si affermano candidati radicati nelle esperienze delle rispettive comunità, come a Bagnoli Irpino, Conza, Cairano, Aquilonia, Torre Le Nocelle, ma anche Lapio e Gesualdo, che sono la testimonianza della presenza nei comuni di amministratori validi e stimati dalla gente. Il nostro compito è continuare nel nostro impegno e nella nostra azione politica, costruita non sullo scontro partigiano, ma sulla ricostruzione dei rapporti sociali nelle comunità.

Un plauso speciale va a tutti i candidati delle liste di “Avellino è popolare” ed “Avellino rinasce”, soprattutto le tante donne, che hanno raggiunto ottimi risultati in una campagna elettorale difficilissima! Da loro si riparte, sono loro, tutti e 64 i candidati il nostro più bel risultato. Oggi è l’inizio di un rinnovato impegni per la città.

Ci attende un ultimo decisivo sforzo: corale, sentito, partecipato. Quello di eleggere Nello Pizza sindaco e dare un governo di qualità alla città di Avellino per i prossimi cinque anni.