De Mita: “Prende corpo il Progetto Pilota Alta Irpinia, ecco come”

De Mita: “Prende corpo il Progetto Pilota Alta Irpinia, ecco come”

6 febbraio 2016

“Sono maturi i tempi per cambiare prospettiva. Se proviamo a darci una prospettiva diversa, ci apparirà chiaro come siamo all’inizio di un periodo nuovo. Da adesso in poi inizia a prendere corpo il progetto pilota relativo alla Strategia nazionale Aree Interne per l’Alta Irpinia relativo alla Strategia nazionale Aree Interne per l’Alta Irpinia”.

Lo ha dichiarato il deputato Giuseppe De Mita intervenendo ad un incontro promosso da Confartigianato al Goleto di Sant’Angelo dei Lombardi.

“Tra le varie conseguenze – ha continuato De Mita – la crisi economica ha consegnato nelle persone una percezione diversa del proprio progetto di vita e della realizzazione di sé. Oggi si riscoprono fattori produttivi legati alla qualità della propria vita, la qualità del rapporto con il territorio. Il Progetto Pilota all’inizio non è stato capito. Nelle discussioni che si sono succedute, ha prevalso un’intuizione giusta e cioè che l’organizzazione dei servizi avrebbe avuto un senso e sarebbe stata utile solo se avesse avuto modo di procedere di pari passo con la crescita del territorio. Oggi, perciò, si decide di puntare su quei fattori produttivi che hanno a che fare con la riscoperta di valori e tradizioni”.

“Se davvero si vuole invertire la logica dell’offerta e della domanda – ha così concluso De Mita- oggi è necessario che la domanda prenda consapevolezza di sé e si inizi a ragionare come sistema e non come singoli. E’ una questione, perciò, di ordine culturale per consentire a questo territorio di declinare la tradizione proiettandola nella contemporaneità”.