De Luca: “Edilizia sanitaria e nuove assunzioni, la Campania ha voltato pagina”

De Luca: “Edilizia sanitaria e nuove assunzioni, la Campania ha voltato pagina”

24 gennaio 2019

“Voglio dire ai nostri operatori quello che dico in tutta la regione: la Campania o cambia ora o mai. Il cambiamento è in atto, abbiamo fatto passi in avanti che in qualche caso sono miracolosi a cominciare dai Lea, sfido qualunque regione d’Italia a passare dai 106 punti a cui eravamo quando ci siamo insediati ai 153 punti in un anno e mezzo e oggi siamo oltre i 160 punti nella griglia Lea” così il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca durante il suo intervento al convegno dedicato a “Screening Oncologici – la prevenzione del tumore” tenutosi questa mattina, 24 gennaio, presso il carcere Borbonico di Avellino.

Il governatore punta sulla rinnovata rotta attuata in questi anni e afferma: “Oggi non c’è nessuna ragione perché la Campania non entri nei tempi della gestione ordinaria: ne abbiamo fatto richiesta il 18 luglio ma stiamo aspettando ancora che qualcuno abbia la decenza di rispondere”.

Un’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa e replicare a chi accusa la Regione di immobilismo: “Voglio ricordare – precisa De Luca – che dal 24 aprile la Regione ha inviato al ministero della Salute un piano per l’edilizia ospedaliera per un importo di un miliardo e 80 milioni di euro. Stiamo aspettando che il ministero approvi il piano perché, avendo risanato i bilanci dopo 18 anni, siamo in grado di riutilizzare i fondi dell’art 20 destinati all’edilizia”.

Il governatore guarda non solo all’edilizia sanitaria, ma anche al piano di assunzione: “Pochi giorni fa – spiega – ho decretato il piano per il personale che è operativo: 7,600 dipendenti in più nella sanità campana. Per Avellino si prevedono 320 assunti in più tra azienda Moscati e Asl, cominciamo a dare lavoro e respiro alle nostre attività” .