De Luca, D’Amelio, Giusto,Sena, Sibilia e D’Ercole:sei consiglieri a Santa Lucia

5 aprile 2005

Schiacciante vittoria del centrosinistra in Irpinia e l’onda lunga dell’Unione a livello nazionale e di Bassolino in Campania si riconferma con il boom della Margherita, primo partito con 60.560 voti e la Quercia con 28.960 voti. Ancora una volta battuta la Cdl che arretra con Alleanza Nazionale attestatasi sui 17mila voti e perde rispetto al 2000 e la perdita dei voti di Forza Italia che si attesta sul 12,5%. Salgono i voti per l’Udeur di Giuditta con circa 18mila voti, una buonissima performance in Irpinia, buon riscontro in aumento per i Verdi con 8000 voti e una buona percentuale del 3,8% e lo Sdi che in particolare con l’accoppiata Antonio Bossone e Marco Alaia che si attesta sul 5,7% con 10.965 voti. Conferma alla grande per la Margherita di Ciriaco De Mita e Nicola Mancino che riesce con il duo De Luca-Sena in particolare a battere tutti i pronostici della vigilia con una campagna elettorale dai risultati sorprendenti se si considera la valanga dei voti dei due protagonisti per la corsa a Palazzo Santa Lucia. Il serrato testa a testa tra l’uscente capogruppo regionale del fiorellino che alla fine si è attestato su circa 24mila883 voti contro Mario Sena attestatosi su 23.382 voti finali la dice lunga sulla battaglia finale che ha visto protagonisti gli schieramenti degli uomini di Mancino da una parte e dall’altra delle truppe di De Mita. Idem la battaglia all’interno dei Ds, dove l’uscente Angelo Giusto vicino alle posizioni di D’Ambrosio-Aurisicchio con 11.137 voti batte il segretario cittadino Gerardo Adiglietti che si è dovuto accontentare del secondo posto nonostante i 6870voti, e riesce ad arrivare a Santa Lucia per la Legge dei resti che privilegia il politico di Fontanarosa . Approdano anche a Napoli riconfermandosi Sibilia-Forza Italia(8.841voti) e D’Ercole di An ( 8.408voti). Crollo per l’ex assessore al bilancio Gino Anzalone ((4.087 voti) chiamato all’impari disputa con la corazzata Sena-De Luca. Prima volta invece per Rosetta D’Amelio in quota listino Bassolino.