D’Andrea: “Serve gente matura…per uscire dalla crisi”

14 dicembre 2005

Alessio D’Andrea fa il ‘mea culpa’. Il difensore romano è consapevole che il reparto arretrato non sta rendendo al meglio, e che anche sabato contro il Bologna sono stati commessi errori, che potevano costare caro alla squadra. Con l’umiltà che lo contraddistingue, il numero 22 dei lupi analizza il brutto momento della squadra, ma è pronto a rimboccarsi le maniche per contribuire al rilancio di un ‘mazziato’ lupo. Morso si… ma duro a morire. Consapevole, che le prossime due sfide saranno fondamentali per la rimonta biancoverde. Due gare in cui si dovrà assolutamente conquistare l’intera posta in palio: “Quelle contro Vicenza e Ternana sono partite determinanti. Dobbiamo assolutamente vincerle tutte e due per poter girare così a venti punti. Una quota importante per una squadra che deve conquistare la salvezza, come pure la partita contro il Verona sarà fondamentale. Nelle prossime tre sfide, non possiamo assolutamente fallire”. Sulla possibilità, che mister Colomba ridisegni per l’ennesima volta dal suo arrivo la linea arretrata in vista della sfida del Menti afferma: “L’importante sarà affrontare la partita con il piglio giusto. Contrastando l’avversario a muso duro. La nostra speranza, come in questo momento è quella del mister è di trovare al più presto l’assetto tattico più congeniale alle nostre caratteristiche”. Su i rinforzi che dovranno giungere in terra irpina alla riapertura del mercato di riparazione, il commento del giovane terzino dei lupi è chiaro: “Speriamo soprattutto che arrivino elementi che siano prima uomini e poi calciatori. Deve arrivare gente matura, che possa aiutarci ad uscire subito da questa brutta situazione di classifica”. Il terzino conferma quanto emerso agli occhi di tutti. Ammettendo che la squadra, ha paura di subire anche quando passa in vantaggio: “Non siamo assolutamente tranquilli Purtroppo, pure quando stiamo vincendo pensiamo a non prenderle e commettiamo degli errori. Però c’è anche qualcosa di positivo e si è visto contro il Bologna, la squadra dopo essere passata in svantaggio ha reagito raggiungendo alla fine, forse quando nessuno più sugli spalti ci credeva un insperato pareggio. Questa è la dimostrazione che la squadra è viva, e che ha tanta voglia di raggiungere l’obiettivo. L’importante è non scoraggiarsi. Il campionato è ancora molto lungo, il tempo per recuperare e conservare la categoria è davvero tanto”. Il difensore pensa anche che la classifica sia bugiarda, e che per quello dimostrato dalla squadra in questo primo scorcio di stagione, qualche punto in più in classifica la squadra poteva averlo: “Non credo, che gli attuali quattordici punti che abbiamo in classifica siano meritati, penso che potevamo averne almeno 3 o 4 in più, ma un po’ per qualche errore arbitrale di troppo un po’ per colpa nostra stiamo qui a recriminare”. La classifica non ci sorride, ma i tifosi ancora una volta hanno dimostrato di essere persone mature: “A loro non possiamo dire assolutamente niente. Posso solo ringraziarli per il sostegno che ci stanno dando in questo momento tutt’altro che positivo. Adesso, è giunta l’ora di ripagarli. Ci sono sempre stati vicini e sono convinto che continueranno a farlo. Però ora dobbiamo iniziare a farli felici. In questo momento, dobbiamo stringerci tutti in un unico grande cerchio, tifosi, squadra, società e giornalisti. Questa categoria è un patrimonio di tutti e se vogliamo preservarla, tutte le componenti dovranno fare la loro parte”. Contro la formazione allenata da Camolese, rientreranno Biancolino e Criaco che hanno scontato la squalifica. Il trainer di Grosseto dovrebbe affidarsi alla formazione che tre settimane fa a superato il Torino, con Rastelli al fianco del bomber Danilevicius e Criaco in difesa. Sempre, quanto concerne la trasferta in terra vicentina, mister Colomba non ha convocato Allegretti, Docente, De Marco e Leon, per ammissione della società i quattro restano a casa per una semplice scelta tecnica, ma in realtà sarebbero tutti in lista di sbarco. Domani mattina, rifinitura allo stadio Partenio. Nel pomeriggio invece è prevista la partenza.(di EsseGi)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.