D’Amelio e Bassolino a Lioni ricordano il senatore Antonio Gioino morto 30 anni fa

D’Amelio e Bassolino a Lioni ricordano il senatore Antonio Gioino morto 30 anni fa

29 Ottobre 2019

La presidente del Consiglio regionale Rosetta D’Amelio e l’onorevole Antonio Bassolino saranno mercoledì 30 ottobre a Lioni con il circolo Pd locale per un intero pomeriggio dedicato al ricordo del senatore Antonio Gioino nel trentesimo anniversario della sua scomparsa.

Alle ore 17 saranno presso il cimitero di Lioni, in via Ugo Foscolo, per depositare dei fiori sulla tomba del compianto politico e amministratore altirpino. Alle ore 17.30 parteciperanno, presso la sala consiliare del Comune di Lioni, al dibattito dal titolo “Il riformismo di Totonno Gioino, il centrosinistra oggi”.

L’incontro, moderato dal giornalista Gianni Festa, vedrà la presenza del segretario di circolo Pd “Antonio Gioino” Ferdinando Squarciafico; del commissario provinciale del Partito democratico Aldo Cennamo; del sindaco di Lioni e figlio del senatore, Yuri Gioino; della scrittrice Luisa Cavaliere; del coordinatore per la Toscana degli interventi post terremoto dell’Irpinia, Giuseppe Martini; della presidente del Consiglio regionale della Campania, Rosetta D’Amelio. Conclusioni affidate ad Antonio Bassolino.

Senatore della Repubblica nella IX legislatura, Gioino fu membro delle commissioni Agricoltura e Vigilanza sulla Cassa depositi e prestiti. Il suo impegno da dirigente di partito, amministratore e parlamentare si intrecciò con gli eventi drammatici del terremoto del 23 novembre 1980 e la successiva lunga fase di ricostruzione in Alta Irpinia. In particolare, lavorò dal 1984 al 1987 con la “Commissione speciale per l’esame di provvedimenti recanti interventi per i territori colpiti da eventi sismici”