Dal napoletano per commettere furti in Irpinia: sorpresi dalle telecamere e bloccati dall’Arma

Dal napoletano per commettere furti in Irpinia: sorpresi dalle telecamere e bloccati dall’Arma

8 settembre 2018

Credevano che in Irpinia avrebbero agito indisturbati per mettere a segno il furto e garantirsi così in modo impunito illeciti profitti, ma non è andata come speravano.

A finire questa volta nella rete dell’Arma un 44enne e un 28enne di Frattamaggiore (NA), nonché un 24enne e un 26enne di Cardito (NA) che, nel corso di un servizio ad “Alto Impatto” disposto dal Comando Provinciale di Avellino finalizzato a garantire sicurezza e rispetto della legalità, sono stati bloccati e tratti in arresto in quanto ritenuti responsabili di tentato furto aggravato e ricettazione.

I fatti si sono verificati nel tardo pomeriggio di ieri, quando il centro sicurezza di un noto gestore di telefonia mobile, grazie alla video sorveglianza, aveva sorpreso i malviventi intenti ad asportare le batterie del gruppo di continuità del ponte ripetitore di Montefalcione.

Dopo pochissimi minuti dalla richiesta, i Carabinieri della locale Stazione hanno bloccato una Fiat Panda e un furgone a noleggio, con a bordo i quattro malviventi.

All’esito della perquisizione i militari hanno rinvenuto a bordo dei veicoli numerosi attrezzi da scasso e 19 batterie, probabilmente provento di un precedente furto.

Condotti in Caserma e inchiodati alle proprie responsabilità da tutte le evidenze raccolte, i quattro soggetti sono stati dichiarati in stato di arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino sottoposti agli arresti domiciliari.

Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri finalizzate anche ad accertare l’illecita provenienza delle batterie rinvenute nel furgone e sottoposte a sequestro.