Dal 20 al 22 maggio ad Avellino appuntamento con il “Pint of Science”

Dal 20 al 22 maggio ad Avellino appuntamento con il “Pint of Science”

18 maggio 2019

Torna ad Avellino per la quarta volta PINT OF SCIENCE, il più importante evento di divulgazione scientifica al mondo.

Il capoluogo irpino è una delle 23 città italiane che partecipano, da lunedì 20 maggio a mercoledì 22, all’edizione 2019, che si presenta con numeri da record: 24 nazioni partecipanti e, in Italia, 74 incontri di divulgazione previsti in altrettanti pub, alla portata di tutti, che vedranno alternarsi più di 300 ricercatori.
Per l’occasione gli eventi in programma ad Avellino saranno gemellati con quelli della cittadina di Sarno, in provincia di Salerno, in una tre-giorni che prevede 6 eventi.

I locali coinvolti, come nell’edizione del 2018, sono il GODOT ART BISTROT di Avellino, in via Mazas, e il risto-pub OFFLINE di Sarno, che ospiteranno scienziati delle maggiori istituzioni scientifico-culturali della Campania: ad Avellino interverranno Giuseppe Iacomino, ricercatore del CNR-ISA di Avellino, Domenico D’Alelio, ricercatore della Stazione Zoologica “Anton Dohrn” di Napoli, e Alfredo Ambrosone, ricercatore dell’Università degli Studi di Salerno; a Sarno relazioneranno Rosario Randino, ricercatore e docente di ruolo presso I.I.S. “A. Pacinotti” di Scafati, Vincenzo Migliaccio, ricercatore post-doc presso l’Università degli Studi di Salerno, e Stefano Castiglione, professore ordinario presso l’Università degli Studi di Salerno.

IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI AL “GODOT ART BISTROT”

Lunedì 20 maggio – Metti in tavola tanta salute con … un pizzico di poesia – con Giuseppe Iacomino (ricercatore del CNR-ISA di Avellino) e gli “E.VERSI”.

Martedì 21 maggio – La storia segreta di un cuoppo di alici – con Domenico D’Alelio (ricercatore della Stazione Zoologica “Anton Dohrn di Napoli”) e una performance della street artist Teresa Sarno.

Mercoledì 22 maggio – Nanotecnologie per la Salute: quando le dimensioni contano davvero – con Alfredo Ambrosone (ricercatore dell’Università degli Studi di Salerno).

IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI AL “RISTO-PUB OFFLINE”

Lunedì 20 maggio – Epic Tails: gesta d’eroi…epigenetici – con Rosario Randino (ricercatore e docente di ruolo presso I.I.S. “A. Pacinotti” di Scafati).

Martedì 21 maggio – Pesticidi e grassi alimentari: si salvi chi può – con Vincenzo Migliaccio (ricercatore post-doc presso l’Università degli Studi di Salerno).

Mercoledì 22 maggio – Storia della birra e di un suo ingrediente vegetale: l’orzo – con Stefano Castiglione (professore ordinario all’Università degli Studi di Salerno).

I TEMI DELL’EDIZIONE 2019

La nostra salute, il nostro corpo, la biologia, l’alimentazione sono alcuni dei temi che saranno proposti da ricercatori e professori universitari delle maggiori istituzioni scientifiche campane durante le tre serate della manifestazione.
Spiega Alessia Tricomi, responsabile nazionale e Presidente dell’Associazione Culturale “Pint Of Science” Italia: “Questa manifestazione, nata nel 2019 nel Regno Unito e diffusa oggi in molti Paesi, risponde al nostro desiderio di rendere la scienza alla portata di tutti in un contesto informale come il pub sotto casa. Il format, ormai collaudato essendo questa la ottava edizione a livello mondiale e la quinta in Italia, consiste nel mettere insieme un pubblico di semplici appassionati insieme a ricercatori impegnati in temi di grande attualità nel campo delle scienze. Il tutto con un linguaggio che al tempo stesso risulti semplice ma non banale. Il nostro slogan è: parliamo di scienza ma davanti a un boccale di birra!”.

ULTERIORI INFORMAZIONI E CONTATTI

“Pint of Science” è un evento completamente gratuito e non a scopo di lucro, che esiste grazie al contributo degli sponsor principali: INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica), AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), SIERR (Società Italiana Embriologia Riproduzione e Ricerca).