D’Agostino: “Con nomina De Luca maggiore attenzione per i nostri ospedali”

D’Agostino: “Con nomina De Luca maggiore attenzione per i nostri ospedali”

25 novembre 2016

“Con l’approvazione dell’emendamento che consente ai Presidenti delle regioni sottoposte al piano di rientro della spesa sanitaria di ricoprire il ruolo di commissario straordinario alla sanità, la Campania avrà d’ora in poi la possibilità di gestire le proprie strutture sanitarie tenendo in adeguata considerazione le specificità del territorio. L’auspicio è che i nostri ospedali, in particolare quelli irpini, possano essere messi in condizione di superare la grave carenza di personale, come quella che è stata recentemente evidenziata al Landolfi di Solofra.” Lo afferma Angelo D’Agostino, deputato e vice presidente nazionale di Scelta Civica.

“I nostri ospedali – aggiunge il parlamentare – continuano a soffrire per la carenza di medici e paramedici, nonostante l’impegno encomiabile del personale, spesso sottoposto a turni massacranti. In particolare il Collegio degli infermieri ha recentemente denunciato tale condizione al ‘Landolfi’ di Solofra a causa del numero ridotto di unità in servizio, tanto da dover sopperire anche alla carenza di operatori socio-assistenziali. E’ evidente che tale situazione mette a rischio la qualità delle prestazioni del personale, nonostante medici e paramedici presentino elevati standard di professionalità in una realtà chiamata a garantire servizi ad un bacino d’utenza significativo.”

“La norma che consente al Presidente De Luca di essere commissario alla sanità ci consentirà di superare finalmente una gestione che fino ad ora ha dimostrato di essere poco attenta ad un territorio molto peculiare come quello irpino. Mi auguro che d’ora innanzi si coniughi il contenimento della spesa con le esigenze dei nostri pazienti, nella consapevolezza che – chiude D’Agostino – una gestione puramente ragionieristica della sanità rischia di penalizzare le fasce sociali più deboli della nostra società.”