Da Luca Abete a James Senese, passando per Ghemon e Livio Cori: 45 giorni di eventi in città

Da Luca Abete a James Senese, passando per Ghemon e Livio Cori: 45 giorni di eventi in città

22 luglio 2019

Renato Spiniello – Le caratteristiche dell’Avellino Summer Fest, la serie di rassegne che in maniera trasversale animerà l’estate nel capoluogo, saranno il made in Irpinia (emblematiche le scelte di Ghemon e Luca Abete) e il far riacquisire alla città il senso di comunità e di punto di riferimento a livello regionale.

Sarà una stagione all’insegna di 45 giorni di eventi con l’intento di far diventare Avellino capitale dell’estate. E’ questo l’obiettivo dell’amministrazione guidata da Gianluca Festa, che stamane, a seguito della riunione di Giunta che ha deliberato il programma, in attesa che passi per la Regione Campania e che poi si completi con le firme sui vari contratti degli artisti, ha anticipato ai cronisti questa mattina nella sala stampa di Palazzo di Città.

Oltre a Ghemon e Luca Abete, si alterneranno sui vari palchi montati non solo in centro città, artisti come Andrea Sannino, Eugenio Bennato, Jamese Senese, Enzo Gragnaniello, Marcello Apicella, gli Spaghetti Style, i Moltov d’Irpinia, Livio Cori, Vinyl Gianpy, i Malamente, Franco126, diverse cover band che ricorderanno i cantautori degli anni ’80 e tanti altri gruppi locali.

L’intero cartellone sarà finanziato da fondi regionali per 225 mila euro lordi e vedrà anche la collaborazione di Provincia e Prefettura con due eventi tra Palazzo di Governo ed ex Carcere Borbonico. Forniranno un contributo anche Camera di Commercio e Confesercenti, mentre è stato coinvolto anche il Teatro Pubblico Campano. Expert, inoltre, ha espresso la volontà di partecipare con un proprio evento.

Ma non solo musica, come svela l’assessore agli Eventi Stefano Luongo ci saranno anche il teatro e il cinema all’aperto, rispettivamente a Piazza del Popolo e al Duomo, con il coinvolgimento di diverse realtà locali, poi 30 giorni di eventi per i bambini a Piazza Kennedy, gli artisti di strada che si esibiranno ogni week-end per il Corso, la street art, il tango e la moda. Non è stato possibile, invece, riproporre lo Stay a Parco Santo Spirito.

“Spero davvero di non aver dimenticato nulla – aggiunge l’esponente d’esecutivo – Abbiamo lavorato, insieme ai due direttori artistici, Roberto D’Agnese e Gianni Simioli, giorno e notte, in pochissimo tempo, per dare alla comunità avellinese vivacità ed entusiasmo, elementi propedeutici per rendere Avellino attrattiva per la provincia e per l’intera Regione. Il programma completo, che prevede anche le attività delle varie associazioni del capoluogo, sarà comunicato e pubblicato nei prossimi giorni con un’apposita conferenza stampa e campagna di comunicazione”.

Per quanto riguarda le proposte delle associazioni cittadine inviate al Comune su invito del Commissario Prefettizio Giuseppe Priolo, tramite il bando pubblicato a fine giugno, Luongo precisa: “Tutte le domande saranno esaminate in questa settimana, per poi essere inserite nella prossima quando presenteremo il cartellone completo“.

“Torneranno le luminarie e i fuochi d’artificio in grande stile – sottolinea infine il sindaco Festa – storia e tradizioni sono elementi anche simbolici da cui ripartire per far tornare l’orgoglio di essere avellinesi. Il cartellone estivo è molto ampio, bello ed entusiasmante: vogliamo che Avellino diventi un punto di riferimento del turismo campano”.


Commenti

  1. […] in città con Ghemon. Presentato stamane in Comune il cartellone estivo che prevede 40 giorni di eventi, a partire dal primo agosto con uno spettacolo di Luca Abete, irpino e volto noto di […]