Da Ghemon a Mario Malzoni, i volti noti d’Irpinia si uniscono agli Ordini per il Moscati

Da Ghemon a Mario Malzoni, i volti noti d’Irpinia si uniscono agli Ordini per il Moscati

25 marzo 2020

Alpi- L’unione fa la forza. La spesso titanica impresa di mettere insieme gli ordini professionali, sta dando i propri frutti. Tempi di coronavirus e di solidarietà. Gli ordini irpini – Ordine professionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, Ordine dei Notai, dei Medici, degli Avvocati, degli Ingegneri, dei Consulenti del Lavoro, degli Architetti, dei Farmacisti, del Collegio dei Geometri, il Consiglio dell’Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali e Federfarma, Ordine dei Geologi della Campania – hanno risposto alla sollecitazione partita, in primis, dal presidente dei Notai, Romana Capaldo.

In poco tempo, sono stati circa 38mila euro. I fondi andranno all’ospedale Moscati del capoluogo, punto di riferimento ed avanguardia in questo momento così difficile. La lotta al covid-19, dunque, vede in prima linea anche i professionisti di Avellino. Sulla scia della campagna “La solidarietà raggiunge l’impossibile” ideata da Giuseppe Pergola, molti volti noti del capoluogo ci hanno messo la faccia, contribuendo in questa importante “chiamata alle armi”. Dalle pagine social, hanno lanciato i propri appelli Ghemon, Luca Abete, Antonio Pascotto, Mario Malzoni ed i dottori Iannace e Volino.