Da Bellizzi a Borgo Ferrovia prosegue il tour di Paolo Foti

5 giugno 2013

“Partecipazione, è questa la vera sfida. Questa città senza la collaborazione dei cittadini non avrà futuro”. Inizia così il suo intervento Paolo Foti accolto dai tanti cittadini accorsi al centro caritas di Bellizzi per il suo tour delle “Idee in movimento”. “Avellino dovrà confermare la sua importanza da capoluogo dell’Irpinia e per questo – dice convinto Foti – dovrà guardare all’Europa, all’agenda europea 2014-2020, a quei fondi europei che potremo direttamente intercettare per creare nuove possibilità per le nuove generazioni e per il rilancio della nostra città”. Foti auspica poi nuove e più moderne forme di partecipazione della cittadinanza alla vita amministrativa di Avellino: “bisognerà dare forma e sostanza a una cittadinanza attiva, bisognerà creare nuove forme di aggregazione sull’esempio delle ex circoscrizioni, rappresentative delle varie esigenze e necessità dei quartieri e delle periferie”. Il candidato sindaco del centrosinistra ribadisce le priorità della sua amministrazione: “la prima esigenza sarà quella di fare una ricognizione attenta delle finanze comunali perché i cittadini dovranno conoscere in che stato ci troveremo ad agire e perché la trasparenza amministrativa sarà il fulcro del mio operare. La seconda questione – prosegue Foti – riguarderà il rinnovamento della macchina comunale e in tal senso una maggiore valorizzazione del ruolo del prossimo consiglio comunale. Ci aspetta un compito difficile, ma resto fiducioso perché so di poter contare su uomini, donne e ben 11 giovani consiglieri under 40 che porteranno energia e vitalità”. Infine Foti rivolge il suo appello in vista del ballottaggio del 9 e 10 giugno: “finora abbiamo fatto un ottimo lavoro, ma ora dobbiamo triplicare i nostri sforzi per convincere il maggior numero di persone ad andare a votare. Dobbiamo evitare che questa città venga consegnata a una politica vecchia, che non ha più diritto di cittadinanza ad Avellino”. Il tour delle “Idee in movimento” di Paolo Foti questa sera dalle ore 19 fa tappa a Borgo Ferrovia (Vecchia Chiesa S. Francesco D’Assisi di fronte Dopolavoro Ferroviario).