D’Angelo a cuore aperto: “Tifosi, vi spiego perché non ero a Salerno”

D’Angelo a cuore aperto: “Tifosi, vi spiego perché non ero a Salerno”

14 marzo 2018

Con un post pubblicato sul proprio profilo Facebook, Angelo D’Angelo ha voluto chiarire il motivo della sua assenza domenica scorsa allo stadio “Arechi” per il derby che l’Avellino ha perso con la Salernitana. Il capitano biancoverde era squalificato, ma tanti tifosi avrebbero gradito la sua presenza al fianco della squadra.

IL MOTIVO. “Scrivo perché in qualità di capitano della squadra mi preme chiarire che la mia assenza sugli spalti a Salerno è stata causata dal grave stato di salute di mio papà nella giornata della gara. Questo grave evento mi ha tenuto lontano non solo dalla visione della partita ma anche dall’allenamento successivo alla stessa. Non amo parlare delle mie cose personali, come credo tutti sanno, ma poiché ho letto e sentito cose assurde sulle motivazioni che mi avrebbero spinto a non essere presente al derby mi fa piacere precisare questo sia per la stampa che per i nostri tifosi”.

LE SCUSE. “Chiedo anche io scusa, come già ribadito dalla Società, per la pessima prestazione di Salerno e mi rivolgo ancora una volta ai nostri tifosi ai quali chiedo, come da sempre fanno, il loro supporto in un momento importantissimo per la nostra stagione. Tutti sanno quanto sono legato alla mia squadra ed alla città di Avellino e spero con questo post di aver chiarito una volta per tutte quello che è accaduto. Adesso pensiamo solo alla stagione ed alla prossima partita tutti uniti come sempre. Il vostro capitano Angelo D’angelo”.