Cuoco del futuro: via alla decima edizione

26 aprile 2005

Avellino – “Il cuoco del futuro”. E’ il titolo della manifestazione voluta ed organizzata dall’associazione cuochi di Avellino. Undici gli istituti alberghieri provenienti da tutta Italia che si sfideranno domani alle ore 10. Il concorso giunto alla decima edizione vedrà coinvolti giovani studenti che si contenderanno il trofeo. Sono stati selezionati preventivamente da una giuria tecnica dell’associazione cuochi avellinesi. La gara vede in prima fila gli studenti che frequentano l’ultimo anno del corso di cucina degli istituti alberghieri con sede in Italia. Il vincitore riceverà una borsa di studio di 300 euro. Al secondo classificato sarà assegnato un premio di 200 euro. Al terzo 100 euro. Insomma una manifestazione culinaria a base di funghi porcini del Partenio, tartufi di Bagnoli Irpino e castagne di Serino le cui finalità sono tese a valorizzare i prodotti tipici irpini. Riservato agli allievi che frequentano l’ultimo anno del corso di cucina degli Istituti Professionali di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione con sede in Italia. La manifestazione gode del sostegno e del patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Avellino, del Comune di Avellino e dell’E.P.T. di Avellino. “La finalità di questa manifestazione – si legge nella nota – giunta quest’ anno alla sua decima edizione, è quella di valorizzare l’impiego dei funghi porcini, dei tartufi e delle castagne irpine nella ristorazione moderna, nonché di stimolare la creatività dei giovani cuochi. Il premio vuole essere un incentivo e uno sprone per le future leve che si avviano verso questa affascinante professione. L’organizzazione della manifestazione è a cura dell’Associazione Cuochi Avellinesi. La parte tecnica sarà a cura della Federazione Italiana Cuochi e dell’Unione Regionale Cuochi della Campania”.