Crociera sul Nilo, il miglior modo per scoprire la terra dei faraoni: l’Egitto

Crociera sul Nilo, il miglior modo per scoprire la terra dei faraoni: l’Egitto

30 gennaio 2019

Con la sua storia affascinante, che risale agli albori della civiltà, l’Egitto è considerata una delle mete di viaggio più antiche del mondo. I suoi templi e le sue maestose piramidi hanno catturato da sempre la curiosità dei viaggiatori, oltre che entrare nell’immaginario collettivo. Anche se molti decidono di visitare l’Egitto attirati dal fascino dei suoi monumenti antichissimi, non mancano le bellezze naturali e gli scenari da sogno. Il Mar Rosso e il deserto del Sahara sono solo alcune delle possibili mete. Che si decida di procedere con via pullman o in auto, o di visitarlo intraprendendo una crociera sul Nilo, l’Egitto vi stupirà con le sue bellezze senza tempo.

Il luogo più famoso di questa terra è sicuramente la Necropoli di Giza. Situata nelle immediate vicinanze del Cairo, si tratta probabilmente del sito archeologico più famoso al mondo. Qui si ergono le tre maestose piramidi di Cheope, Chefren e Micerino, costruite nel corso di tre generazioni. Qui, inoltre, si erge la Sfinge, altro monumento iconico di questa terra, che con il suo sguardo protegge il sonno eterno dei faraoni.

Non da meno è lo spettacolo offerto da Luxor, nome moderno della città di Tebe, antica capitale del Nuovo Regno d’Egitto. Un tempo una città maestosa e ricca di vita, era il centro religioso dell’impero. Ancora oggi è possibile vedere decine di monumenti unici: i templi di Karnak e Luxor, che costeggiano la riva destra del Nilo, dedicati ad Amon e alla dea Mut sua moglie; ma anche le piramidi della Valle dei Re e delle Regine. Ma Luxor è anche piena di bellezze paesaggistiche. Se deciderete di intraprendere una crociera sul Nilo sarà possibile ammirare in questa zona alcuni scenari da sogno, in cui si respira ancora tutta l’atmosfera magica di una terra ricca di millenni di storia.

Altrettanto bella è la città di Aswan, sulla sponda nord del lago Nasser. Raggiungibile in barca attraversando il Nilo, ospita i templi di Philae e Kabasha. Inoltre da qui è possibile raggiungere facilmente il tempio di Ramses II ad Abu Simbel. Come se non bastasse, queste bellezze archeologiche si affacciano sullo stupendo panorama delle sponde del lago.

Se la spiaggia è la vostra passione, non potete non visitare Sharm el-Sheikh. Si tratta di una delle mete turistiche più popolari del mondo, con le sue spiagge stupende, i locali alla moda e l’accoglienza fantastica che questa terra sa riservare. Inoltre, è uno dei posti migliori al mondo per le immersioni. Da qui è possibile organizzare tour in jeep, quad e persino a dorso di cammello, verso il monastero di Santa Caterina sul monte Sinai (dove secondo la Bibbia Mosè ricevette le Tavole della Legge) o verso il fantastico Canyon Colorato, una gola in cui le pareti di roccia formano dei paesaggi da sogno in cui diversi colori si fondono tra loro in uno spettacolo naturale unico al mondo.

L’Oasi di Siwa, data la sua posizione, è rimasta isolata dal resto del paese fino alla fine del 19° secolo. Il risultato è che in questo piccolo villaggio il tempo si è quasi fermato. Ecco perché migliaia di viaggiatori lo visitano ogni anno, attratti dal fascino di un passato ormai perduto. Ma non sono da meno le bellezze naturali del posto, tra sorgenti incontaminate e palmeti. Inoltre, rimane ancora in piedi l’antichissima fortezza, e alcuni monumenti a ricordare le influenze greco-romane di Siwa.