Crisi della castanicoltura, domani a Summonte incontro promosso dal sindaco Giuditta

Crisi della castanicoltura, domani a Summonte incontro promosso dal sindaco Giuditta

16 novembre 2016

Appuntamento per domani 17 novembre 2016 per assistere all’atteso incontro sulla castanicoltura.

Sarà la sala consiliare del Comune di Summonte ad ospitare il dibattito che vedrà protagonisti esperti a confronto. Al centro del dibattito la crisi della castanicoltura e le prospettive future.

“La crisi della castanicoltura, quali prospettive?”, questo il titolo dell’interessante convegno promosso ed organizzato dal Sindaco di Summonte Pasquale Giuditta. L’iniziativa che vedrà la partecipazione di produttori, trasformatori, cittadini ed amministratori locali, non sarà un semplice incontro ma un momento concreto per addivenire alla definizione di un documento da presentare alla Regione Campania.

Ad aprire l’incontro di giovedì sarà il primo cittadino di Summonte Dr. Pasquale Giuditta, a seguire gli interventi del Dr. Domenico Sarno (Presidente ACLI), del Dr. Alfonso Di Massa (Coordinatore Regionale Agrinsieme) , dell’Avv. Domenico Biancardi (Presidente Comunità Montana Partenio Vallo Lauro)  e del Prof. Antonio De Cristofaro (Docente Scienze e tecnologie agrarie Università del Molise). Spazio quindi a Sindaci e amministratori del Partenio nonché a rappresentanti di categoria, produttori e trasformatori. Le conclusioni saranno affidate all’On. Rosetta D’Amelio (Presidente del Consiglio Regionale della Campania).

“Il cinipide galligeno in questi anni ha distrutto la produzione castanicola e quest’anno abbiamo avuto un trend particolarmente negativo con una produzione ai minimi storici – ha dichiarato il primo cittadino di Summonte Pasquale Giuditta –Dobbiamo lavorare in sinergia per difendere il nostro patrimonio, dobbiamo inoltre essere vicini ai castanicoltori e ai trasformatori. Dall’incontro di giovedì sono certo che emergeranno validi spunti che porteranno alla definizione di un documento da presentare alla Regione Campania. L’attenzione su questo argomento non può e non deve calare. Rivolgo un invito a tutti i castanicoltori irpini che abbiamo informato dell’incontro tramite la loro associazione di categoria, a tutti i trasformatori e ai possessori di castagneti, di partecipare all’incontro in programma a Summonte”.