Crisi al Comune – Iandoli: a rischio il Puc. “Si litiga troppo”

16 dicembre 2005

Avellino – “E’ intollerabile l’atteggiamento irresponsabile di questa maggioranza. Il sindaco Galasso ripete ormai da un mese che le scadenze sono prossime, che non ci si può concedere pause, ma non riesce a trovare una soluzione che tenga insieme questa coalizione che si conferma un mero cartello elettorale”. La pensa così Modestino Iandoli, presidente provinciale di Alleanza Nazionale e consigliere comunale di Avellino.

Domani, 17 dicembre, scadranno i termini per la presentazione delle osservazioni al Piano Urbanistico Comunale. Il Puc dovrebbe essere approvato entro il prossimo 23 gennaio per evitare la decadenza delle norme di salvaguardia. Da subito dovrebbe partire l’analisi delle osservazioni in commissione urbanistica.
“Non si può esaminare uno strumento importante come il Puc in un clima rovente come quello che si registra oggi all’interno della maggioranza. Ancora una volta, per giochi di potere, si trascura l’interesse generale della città. Quello che dovrebbe essere il momento centrale dell’azione amministrativa viene compromesso da tensioni, minacce di crisi. E’ davvero intollerabile. Bisogna dare atto all’assessore all’urbanistica, Antonello Rotondi, dell’impegno finora profuso. Ma anche il suo impegno rischia di essere vanificato, annullato da una fibrillazione ormai cronica”.

Ma per Iandoli le difficoltà si registrano in ogni settore. “Domani – continua il presidente provinciale di An – in città si terrà la Notte Bianca natalizia, promossa dall’assessorato al commercio. Il paradosso è che l’iniziativa, nata come momento di sostegno per le attività commerciali in città, sia stata organizzata con l’assenza dell’assessore al ramo che da un mese è in autosospensione. Quest’amministrazione conferma la sua inadeguatezza, la totale assenza di correttezza istituzionale, il disprezzo che si continua ad avere per gli interessi generali, mortificati dalla logica della spartizione a tutti i costi.
Domani, 17 dicembre, il presidente Iandoli ed i dirigenti provinciali di Alleanza Nazionale saranno a Roma in occasione della manifestazione di chiusura dell’iniziativa Iter Italiane. Alle 16.30 in piazza della Repubblica, a Roma, ci sarà l’intervento del presidente nazionale, Gianfranco Fini. Da Avellino partiranno due pullman.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.