Cresce l’attesa per ‘Note di Natale’, l’Evento musicale di fine anno

13 dicembre 2010

Per il quarto anno consecutivo si terrà il concerto “Note di Natale”, evento che ha l’ambizione di diventare un vero e proprio appuntamento tradizionale del Natale avellinese. Nato occasionalmente nel 2006 dall’iniziativa di alcuni musicisti in collaborazione con dei componenti del coro della parrocchia S. Maria Assunta in Cielo di Torrette di Mercogliano, di anno in anno ha registrato sempre più adesioni da parte di coristi e musicisti provenienti da diverse zone di Avellino, fino a poter vantare oggi un organico di 40 giovani elementi tra coristi e stumentisti.
Il responsabile della direzione artistica quest’anno è il noto (e bravissimo, ndr) Maestro Paolo Maria Silvestri, recentemente diplomatosi in pianoforte presso il Conservatorio Cimarosa di Avellino e ivi iscritto al secondo livello di composizione sotto la guida del Maestro Giacomo Vitale.
Il Maestro Silvestri, giovane promessa del panorama musicale nazionale, si occuperà inoltre della direzione del coro contando sulla collaborazione di altri giovani musisti provenienti dal Cimarosa tra cui: il Maestro Gianluca Marano, clarinettista e sassofonista, il Maestro Vito Massaro al violino, Claudio Siano al pianoforte, Luca De Prisco alla fisarmonica, Daniele Stanco al basso elettrico e il soprano Eliana Massessi.
Il repertorio proposto comprende brani per coro del repertorio settecentesco, brani natalizi tradizionali riarrangiati e anche brani originali composti dal M° Paolo Maria Silvestri.
Ormai è consuetudine far partire il breve tour natalizio la sera del 25 alla chiesa S. Maria Assunta in Cielo di Torrette di Don Giovanni Graziano, che gentilmente fornisce la sede per tenere le prove in fase di preparazione dell’evento. Sino ad ora l’iniziativa è stata sempre confortata dalla presenza di un pubblico eterogeneo e numeroso e ci si augura che anche quest’anno ci sia quest’affluenza . Il 26 si terrà un’altra data del tour presso la chiesa madre di Candida mentre gli altri appuntamenti sono ancora da definire. L’anno scorso il concerto è stato proposto anche al Roseto, la casa di riposo per anzian, ed è intenzione dell’intera equipe di riproporlo nuovamente in quel sito a dimostrazione del fatto che la musica è, oltre che un importante elemento di aggregazione, anche un mezzo per lasciare un’impronta significativa nel sociale.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.