Via libera dal consiglio comunale: a Pratola Serra un tempio per la cremazione

Via libera dal consiglio comunale: a Pratola Serra un tempio per la cremazione

21 febbraio 2019

Via libera dal consiglio comunale: a Pratola Serra un tempio per la cremazione. L’ok è arrivato nel civico consesso di ieri sera che ha approvato la proposta di un project financing. Dal 2000 al 2015 il ricorso alla cremazione – si legge in una nota del Comune – è passato dal 5% ad oltre il 21 e dagli ultimi dati in possesso, a livello nazionale, le cremazioni sono cresciute del 9,6% rispetto al 2016, con un aumento corrispondente a 13.599 unità. “Seppur la notizia è di impatto per i più scettici, è importante l’aspetto culturale della proposta, in quanto è una forma di emancipazione sociale”, commenta il Sindaco Emanuele Aufiero.

“L’impianto, che sarà realizzato presso il Cimitero Comunale della frazione San Michele, sarà tecnologico e all’avanguardia, pertanto non c’è alcun rischio di inquinamento ambientale grazie alle camere di contenimento dei fumi che saranno realizzate ad impatto ambientale zero.

Tempio per la cremazione a Pratola Serra

In seguito all’approvazione del project financing da parte dell’Amministrazione, saranno richieste le dovute autorizzazioni agli Enti preposti che confermeranno o meno la validità del progetto”. Da non sottovalutare l’aspetto prettamente religioso – prosegue la nota – la cremazione di un defunto non è vietata dalla Chiesa, a meno che questa non sia scelta per ragioni contrarie alla dottrina cristiana. La cremazione non è vietata a patto che le ceneri del defunto siano conservate in un luogo sacro, cioè in un cimitero o in una chiesa o in un’area appositamente dedicata a tale scopo dalla competente autorità ecclesiastica.

Tra gli altri punti discussi ieri in Consiglio Comunale, è stato approvato un project financing anche per l’impianto di pubblica illuminazione che comporterà un ammodernamento del sistema esistente ed un risparmio economico grazie a tecnologie a basso consumo.

Tra i punti salienti, infine, si evidenzia l’approvazione del Concorso Artistico “Premio Leone”, in memoria della famiglia Leone che si è distinta a livello nazionale e mondiale, di generazione in generazione, in campo artistico e culturale.