“Corso V. Emanuele disseminato di lapidi”, Noi Sud boccia l’arredo

20 ottobre 2011

Avellino – “L’arredo urbano voluto dall’Amministrazione comunale non è idoneo allo stile architettonico della città e degli edifici che ricadono lungo Corso Vittorio Emanuele. Forse volevano dare un tocco di modernità, ma hanno finito col deturpare il salotto buono della città.” Lo afferma Giulio Ferraiuolo, segretario cittadino del circolo Omium Sport di Noi Sud Avellino. “Il corso Vittorio Emanuele – prosegue Ferraiuolo – è stato disseminato di panchine che sembrano più delle lapidi da cimitero sulle quali nessuno vuole sedersi. E’ evidente che questa amministrazione avrebbe dovuto predisporre un arredo urbano adeguato alla realtà architettonica del Corso, evitando lo scempio al quale siamo costretti ad assistere anche ora che sono stati collocati degli improbabili gazebo in alluminio.” “Ci auguriamo – chiude Farraiuolo – che l’Amministrazione trovi un rimedio che ridia decoro al Corso e che, d’ora in avanti, eviti di danneggiare i luoghi più significativi della nostra città.”